Tre nuovi scheletri trovati a Montecosaro
Anche quello di un uomo,
forse sepolto vivo

MONTECOSARO - Inquietante rinvenimento di un teschio con la bocca spalancata. I resti sono emersi dagli scavi della Soprintendenza davanti alla elementare Mandela, forse nelle vicinanze esiste una necropoli
- caricamento letture
Lo scheletro di un uomo con la bocca spalancata

Lo scheletro di un uomo con la bocca spalancata

 

di Gianluca Ginella

Ancora un ritrovamento di resti umani antichi vicino alla scuola elementare Nelson Mandela di Montecosaro. Questa mattina sono emersi dagli scavi condotti dalla Soprintendenza tre nuovi scheletri, alcuni di questi molto ben conservati. Tra questi ci sono lo scheletro di un bambino e quello, velato di un’aura inquietante, di un uomo che sembra avere la bocca spalancata, come se fosse stato sepolto vivo (fatto questo che solo gli esperti della Soprintendenza potranno accertare). I nuovi rinvenimenti sono avvenuti a distanza di meno di due mesi dal ritrovamento di altri tre scheletri (leggi l’articolo), nella medesima zona, a Montecosaro Scalo. In quel caso si trattava di due bambini ed un adulto, che è possibile risalgano al periodo Tardo romano. Dopo essere stati portati via i resti umani, gli scavi in quel punto si sono interrotti e nella zona è stato realizzato un muretto di cinta, è stata rialzata la terra e gli operai sono al lavoro per realizzare un parcheggio. Nel frattempo gli operatori della Soprintendenza hanno iniziato nuovi scavi, esattamente di fronte all’ingresso della scuola elementare Mandela. Ed è lì che questa mattina sono stati trovati i tre nuovi scheletri. Inoltre sarebbero state rinvenute anche delle monete, probabilmente in bronzo. I resti comparsi questa mattina con gli scavi hanno riaperto a Montecosaro il dibattito se nella zona possa esistere una necropoli e se ulteriori scavi potrebbero riportare a galla preziosi reperti di un’epoca ormai dimenticata, sepolta dalla polvere che i secoli hanno posato sulla conoscenza e sulla memoria. Per logica, comunque, il numero consistente di resti umani rinvenuti fa pensare che possa realmente esistere nelle vicinanze, una necropoli perduta.

 

Dettaglio del teschio

Dettaglio del teschio

I resti di un bambino

I resti di un bambino

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X