Via l’eternit dalla bocciofila
“Base d’asta a 150mila euro”

CIVITANOVA - L'assessore Balboni annuncia la previsione di spesa e anche una convenzione per gestire l'impianto: non viene stipulata dal 1996. L'edificio risale agli anni '60 e non era mai stato oggetto di ristrutturazione
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Piergiorgio Balboni, assessore allo sport del Comune di Civitanova

Piergiorgio Balboni, assessore allo sport del Comune di Civitanova

Via libera ai lavori di sistemazione della bocciofila comunale, per una somma di circa 150mila euro. La giunta comunale ha approvato nei giorni scorsi il progetto esecutivo per i lavori di sostituzione della copertura dell’impianto di via Montenero, all’interno del complesso dello stadio polisportivo. La pratica è stata seguita dall’assessore ai lavori pubblici Marco Poeta ed allo sport Piergiorgio Balboni. L’edificio, la cui realizzazione risale agli anni ’60, non era mai stato interessato da lavori di ristrutturazione, diventati ormai improrogabili.  “Tra gli interventi da attuare sulle strutture sportive – commenta l’assessore Balboni – questo era il più impellente, sia per il tetto che per alcune opere da realizzare all’interno. Era una grave lacuna da colmare per risolvere una situazione oggettivamente problematica. La precedente Amministrazione aveva lasciato un progetto per la costruzione di una nuova bocciofila, ma l’importo, da 1,6 milioni di euro, ci sembrava fuori luogo in un periodo di scarse disponibilità economiche e quella realizzazione è stata accantonata.  L’importo previsto per la sistemazione è di 150mila euro, ma con il ribasso d’asta contiamo di risparmiare qualcosa. Una volta completata la ristrutturazione, potremo anche elaborare una convenzione per la gestione dell’impianto, dal momento che dal 1996 ad oggi non è mai stata stipulata. Per i lavori contiamo di far presto, i tempi tecnici per redigere il bando e procedere poi con l’affidamento. Si inizierà con la rimozione della copertura in eternit”.  Nello specifico, la manutenzione interesserà il contro soffitto interno attualmente danneggiato, il tetto che presenta ancora lastre di cemento amianto, oltre alla sostituzione di infissi, tinteggiature ed impianto elettrico. I lavori consentiranno anche, grazie ad una nuova copertura, un consistente risparmio energetico.

(l.b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X