Cus Macerata in rampa di lancio
Ottavo successo consecutivo

CALCIO A 5 - Il 4-0 finale permette ai maceratesi di agguantare il secondo posto in classifica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
maccioni

Maccioni del Cus Macerata

Quando si dice “l’esperienza fa la differenza”… In un campionato difficile ed equilibrato come la massima serie regionale, sono tanti i fattori che possono incidere in maniera positiva o negativa sull’andamento di una squadra. Contano in primis doti atletiche e qualità tecniche, ma certe volte non basta. Così ecco che il Cus Macerata, per avere la meglio sul Castelbellino, deve dire grazie soprattutto ai suoi uomini di maggiore esperienza. Al termine di una gara dai due volti, finisce 4-0 per i maceratesi. Primo tempo molto equilibrato, che si apre con i portieri protagonisti in avvio. Da una parte è Astuti a compiere un paio di prodigiosi interventi sulle conclusioni di Salvi e di un buon Gabellieri (partito titolare), poi è Marè a difendere la porta cussina dagli attacchi ospiti con un paio di prodezze. Dopodichè le squadre organizzano le meglio le rispettive difese e accade poco, fino al 30’. Infatti, quando tutto lasciava pensare a un intervallo a reti inviolate Bacosi, per l’occasione sceso in campo vista l’assenza di un riferimento offensivo come Rastelli (squalificato, come anche Petetta), indovinava un preciso tracciante rasoterra che si infilava nell’angolino più lontano. Il gol taglia le gambe al Castelbellino che nella ripresa non riesce più a tenere i ritmi della prima frazione. Così il Cus ha gioco facile e dopo 4’ raddoppia con Maccioni, che in casa non manca mai di timbrare il cartellino. Sarà il primo gol della doppietta messa a segno dall’universale cussino. In mezzo, a coronare una prestazione pressochè perfetta, è Machella che realizza il terzo gol: il capitano è il più lesto a ribadire in rete un tiro di Salvi, deviato con un miracolo del portiere ospite sulla traversa. Nel finale Castelbellino tenta di rendere meno amaro il passivo, ma Marè, probabilmente miglior portiere della categoria fino a questo momento, non ne vuole sapere e mantiene la porta inviolata fino al triplice fischio. Menzione doverosa: dopo otto mesi dal grave infortunio al ginocchio, il Cus riaccoglie Venturini che, seppur rimasto in panchina, sta recuperando per farsi trovare pronto nel girone di ritorno. Con l’ottavo successo consecutivo il Cus sale al secondo posto in classifica (-1 dalla capolista Corinaldo), vista la contemporanea sconfitta di Urbino ad Ascoli. E sarà proprio la squadra ducale ad ospitare i maceratesi nell’ultimo infuocato match del girone d’andata, venerdì sera.

MARCATORI: Bacosi 30’; Maccioni 4’, Machella 16’, Maccioni 18’.
CUS MACERATA: Bettucci, Machella, Carpineti Ro., Gabellieri, Bacosi, Carpineti Ri., Maccioni, Salvi, Venturini, Cicarilli, Scopigno, Marè. All.: Bacosi-Zampolini.
CASTELBELLINO: Astuti, Lorenzetti, Genangeli, Golemi, Di Somma, Di Ronza, Porcarelli, Molinari, Giacomodonato, Signorelli, Kola, Mendosa. All.: Braconi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X