Velox, ultimo atto
La Maceratese è delusa

La presidente Maria Francesca Tardella attacca: "L'Amministrazione comunale ha completamente ignorato anche questa manifestazione rivolta ai giovani. Sembra che siamo diventati nemici di chi governa la città. L'anno prossimo eviteremo di organizzare questo importante torneo. E i problemi dello stadio restano irrisolti"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Maria Francesca Tardella, Alferio Canesin e Romano Carancini

Maria Francesca Tardella, Alferio Canesin e Romano Carancini

 

di Andrea Busiello

Non è passata inosservata l’assenza delle istutizioni comunali alla premiazione del Torneo Velox, manifestazione di calcio giovanile che ha visto il suo epilogo all’Helvia Recina di Macerata: “Sono rimasta molto amareggiata per il fatto che nessuno ha trovato il tempo di venire alla premiazione di questo importante torneo che organizziamo da tanti anni con sudore e fatica – dice Maria Francesca Tardella, presidente della Maceratese – Evidentemente l’attenzione per il calcio giovanile viene meno e la Maceratese eviterà di proseguire nell’esperienza Velox, date anche le vibranti proteste dell’Atletica Avis relative all’occupazione del terreno di gioco. Continueremo a lavorare per un settore giovanile in continua crescita senza il riconoscimento e la considerazione di questa Amministrazione. Non possiamo essere visti dagli amministratori come dei nemici della città”.

La presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella

La presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella

Questione stadio. “Non è possibile che la gradinata dell’Helvia Recina resti ancora chiusa – prosegue la Tardella – Perchè la commissione provinciale non si riunisce per l’agibilità della gradinata e dell’intero impianto?”. Domanda alla quale la Maceratese gradirebbe una risposta, attesa ormai da troppo tempo. Altro problema che attanaglia la società biancorossa è il manto erboso dell’Helvia Recina: “Purtroppo c’è un fungo che non permette la crescita dell’erba e questa rappresenta una manutenzione straordinaria che deve essere assolutamente a carico del Comune e non della Maceratese”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X