Alessia non ce l’ha fatta
E’ morta la 27enne ferita sulla A14

PORTO POTENZA - Alessia Bianchini, 27 anni, era ricoverata all'Ospedale Bufalini di Cesena. Il 6 giugno l'incidente in cui l'auto, colpita da un camion, aveva preso fuoco. Con lei la cugina Martina, stavano andando al concerto dei Green Day
- caricamento letture
Alessia Bianchini

Alessia Bianchini

di Filippo Ciccarelli

E’ morta ieri pomeriggio all’Ospedale Bufalini di Cesena, forse in seguito ad alcune complicazioni respiratorie, la 27enne Alessia Bianchini, che insieme alla cugina Martina Marcellussi è rimasta coinvolta in un incidente lungo l’autostrada A14 (leggi l’articolo). Le due si stavano recando al concerto dei Green Day, che si è tenuto lo scorso 6 giugno alla Unipol Arena di Bologna. Ma l’auto su cui viaggiavano è rimasta in panne, ed è stata centrata da un camion mentre era ferma sulla corsia d’emergenza. Le condizioni di Alessia sono apparse subito molto serie, con ustioni di secondo e terzo grado sul 70% del corpo: ricoverata all’Ospedale Bufalini di Cesena, sembrava stesse rispondendo alle terapie. Ma ieri, al diciottesimo giorno di cure, Alessia non ce l’ha fatta. La cugina Martina era stata  invece dimessa, dopo qualche giorno di degenza, dall’Ospedale Maggiore di Bologna. Martina in questi giorni è impegnata con gli esami di maturità, ma la morte della cugina è stata un colpo  durissimo, anche perché “erano davvero come sorelle” racconta il padre, Basilio Marcellussi. La notizia della morte di Alessia ha sconvolto Porto Potenza, dove la ragazza viveva con la sua famiglia: ma la 27enne era molto conosciuta anche a Macerata, dove aveva frequentato prima l’istituto d’arte e poi l’Accademia di Belle Arti.
“Era proprio la sua vena artistica a renderla speciale – dice Carolina Paolucci, che conosce Alessia sin dai tempi in cui frequentavano insieme le scuole medie – era sempre sorridente e gentile. Non sono frasi di circostanza, lei era veramente così: non l’ho mai sentita dire qualcosa di cattivo. Mi ricordo che spesso esponeva i suoi disegni ed i suoi quadri sui pannelli della traversa Torresi. Pensare che non ci sia più è sconvolgente”.  Alessia lascia la mamma Brunella, il fratello Alessandro e il papà Gianfranco, volto familiare in paese perché lavora nella macelleria Mercato delle Carni di viale Regina Margherita, lungo la statale Adriatica. Nelle prossime ore sarà fissata la data dei funerali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X