Marzetti sul nuovo progetto turistico: “Silenzi sia più umile, idee vecchie e tante parole”

Civitanova
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Il pubblico presente in sala durante la conferenza sul turismo

Il pubblico presente in sala durante la conferenza sul turismo

“Una Conferenza sul turismo che ci riporta indietro di 20 anni”. C’era anche l’ex assessore al turismo Sergio Marzetti sabato all’hotel Cosmopolitan  (leggi l’articolo) per ascoltare le priorità 2013 per il rilancio del settore e a distanza di qualche giorno Marzetti fa un’analisi non positiva di quanto detto nell’incontro. “Gli operatori si aspettavano qualcosa di specifico e concreto ma così non è stato – obietta Marzetti – Tralascio la surreale prolusione del sindaco Corvatta che ancora deve atterrare sul suolo civitanovese e denigra chi l’’ha preceduto (il sindaco aveva parlato di un ‘turismo strapaesano messo in piedi fino ad oggi ndr) senza rendersi conto dell’’enorme capitale lasciato in opere e iniziative”. Ma al centro delle perplessità di Marzetti soprattutto le analisi degli esperti e il progetto di Silenzi: “ho trovato banale che un amministratore navigato come Silenzi venga a dire ad operatori che da anni sudano, rischiano e si sbracciano per dare un’’ accoglienza decorosa a chi trascorre le vacanze in città, che il turismo è importante per l’economia del territorio. Peccato solo che l’ abbia capito tardi e che in passato, da amministratore regionale e provinciale, tutto abbia fatto tranne che favorire lo sviluppo della città e del suo territorio. Oggi parla di Civitanova all’interno di un sistema turistico con comuni, associazioni e privati, ma dimentica che la sua Provincia è stata l’’ unica a non dotarsi di tale sistema. Un impegno tardivo, il suo, un ricominciare da zero in un settore ove, se non avessero prevalso le logiche politiche, avremmo potuto fare molto di più”.

Progetto vecchio e stantio secondo Marzetti anche per quanto riguarda la comunicazione e promozione: “internet, potenziamento dei punti informativi, promozione in fiere e piazze nazionali ed estere, commercializzazione del prodotto tramite pacchetti e agenzie di incoming locali, work shop con operatori turistici italiani e stranieri, educational tour con operatori ospitati nel nostro territorio ed altro, tutti dejavu, roba vecchia. Mi permetta Silenzi un suggerimento se veramente vuole lo sviluppo di Civitanova e non solo coltivare la sua immagine a spese di Civitanova: non cerchi primogeniture; non faccia il primo della classe; un po’ di umiltà non sarebbe male riconosca il lavoro degli altri e ne prosegua gli sforzi magari arricchendo la proposta se ne ha idee e capacità”.

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X