Bonifazi: “No ai premi per vecchiaia”

Una medaglia d'argento ai giornalisti che hanno svolto 25 anni di attività: "Non la ritirerò, sono per la meritocrazia"
- caricamento letture

 

Tessera Gabor

La tessera d’iscrizione all’albo

 

Da Gabor Bonifazi, riceviamo:

Ora soltanto mi accorgo di essere iscritto da ben venticinque anni all’Ordine de giornalisti delle Marche. Il tutto perché è arrivata una lettera da parte dell’Odg in cui il presidente mi comunica che domenica 17 marzo, come consuetudine, verrà assegnata una medaglia d’argento a tutti i giornalisti che hanno svolto 25 anni di attività, compreso me. Sono state tante le soddisfazioni, le battaglie, che mi hanno consentito una certa libertà di stampa e soprattutto di opinione. Ambiente, beni culturali e cultura immateriale sono stati i temi dei miei articoli più apprezzati. Sarebbe giunto gradito un premio per un particolare pezzo o intervento, ma non solo per una raggiunta anzianità professionale. In Italia si continua a parlare di una fantomatica meritocrazia, tuttavia si continua a premiare non per merito ma “vecchiaia”. Basta d’altronde vedere i nostri senatori a vita. E’ per questo che pur gratificato, per coerenza ho deciso che non ritirerò il premio. Per me sarà sufficiente mostrare il tesserino con la vecchia foto dell’ ’88 e con i vari bollini raccolti in 25 anni di etica giornalistica”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X