Firmata la costituzione dell’Ata
Pettinari: “Un passo avanti
nella gestione integrata dei rifiuti”

Il presidente della Provincia torna a sollecitare la chiusura della trattativa Smea-Cosmari. Domani si riunisce il Consiglio provinciale
- caricamento letture

COSTITUZIONE-ATA-5-300x225Questa mattina Provincia e Comuni hanno firmano la convenzione che sancisce la costituzione dell’Assemblea territoriale d’ambito (Ata). Si compie così il percorso intrapreso dalla Regione Marche con l’ingresso di questa nuova struttura giuridica, presieduta da Antonio Pettinari, che avrà il compito di programmare, organizzare e controllare il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani all’interno dell’Ambito territoriale ottimale n. 3 – Macerata.

COSTITUZIONE-ATA-2-300x225Alla seduta di insediamento, oltre ai sindaci e ai loro delegati, è intervenuto Piergiorgio Carrescia, dirigente del Servizio Territorio e Ambiente della Regione Marche, che ha sottolineato come l’Ata, in linea con l’obiettivo della riduzione dei costi della politica perché non prevede indennità o compensi per gli amministratori, ponga tutti gli strumenti per accelerare nella direzione dell’ottimizzazione e dell’integrazione delle gestioni esistenti, valorizzando la partecipazione dei Comuni.

COSTITUZIONE-ATA-1-300x205Nel suo saluto di benvenuto, il presidente Pettinari ha manifestato soddisfazione: “L’attribuzione delle funzioni di programmazione ai Comuni oltre che alle Province – ha detto – permetterà alle realtà locali di definire le modalità di gestione che meglio rispondono all’obiettivo di razionalizzare il servizio nell’Ambito territoriale ottimale di riferimento, massimizzando il recupero dei rifiuti e riducendo gli smaltimenti in discarica, così da arrivare all’affidamento del servizio in forma unitaria”. A tal proposito, Pettinari ha nuovamente auspicato una rapida conclusione della trattativa per l’acquisizione della Smea da parte del Cosmari. Durante la riunione si è sviluppato un interessante dibattito tra gli amministratori, che hanno esposto le loro analisi e considerazioni. Presenti anche Daniele Sparvoli e Giuseppe Giampaoli, presidente e direttore del Cosmari, il Consorzio obbligatorio per lo smaltimento dei rifiuti della provincia di Macerata.

***

Domani giovedì 28 febbraio torna  a riunirsi il Consiglio provinciale di Macerata. La seduta è stata convocata dal presidente Paolo Cartechini alle 16. All’ordine del giorno l’adozione del regolamento per la disciplina dei controlli interni, oltre ad alcune mozioni ed interrogazioni

COSTITUZIONE-ATA-4-300x225

Piergiorgio Carrescia e Antonio Pettinari

COSTITUZIONE-ATA-3-300x225

I sindaci della provincia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X