Emergenza nomadi e senzatetto, tavolo tecnico in Comune

Il sindaco Corvatta e l'assessore Sglavo hanno ricevuto le associazioni Caritas, Cittadinanzattiva e I-Care. Dai prossimi incontri verranno tracciate le linee guida per il futuro
- caricamento letture
L'assessore Antonella Sglavo

L’assessore Antonella Sglavo

di Laura Boccanera

Secondo incontro per il tavolo tecnico legato all’emergenza senzatetto. Questa mattina in Comune il sindaco e l’assessore ai servizi sociali Antonella Sglavo hanno convocato le associazioni Caritas, I-care e Cittadinanza attiva per discutere delle possibili misure da attuare per aiutare cittadini in difficoltà, senzatetto e nomadi. Un incontro rilassato e al momento ancora interlocutorio che non ha definito linee guida immediatamente praticabili, ma che è servito più che altro a fare il punto sui criteri e sulla definizione di emergenza ed urgenza. La criticità maggiore, soprattutto legata all’inverno è sicuramente quella di persone che vivono all’addiaccio e per questo, in previsione del prossimo autunno verranno fatte alcune proposte che includano indistintamente residenti, non residenti e nomadi. Più articolate invece saranno le soluzioni per la fase due di urgenza legata alla povertà e verranno individuate proposte ed aiuti differenti. Una delle misure di cui si è discusso e attorno alla quale si ragiona è quella di ricercare una struttura che possa accogliere per periodi limitati persone in serie difficoltà economiche o che vivono in strada, ad esempio nei periodi più freddi. Un’ipotesi proposta tempo fa anche dall’associazione I-care che ipotizzava lo spazio del San Silvestro a Civitanova alta come il più idoneo allo scopo, ma al momento non c’è ancora nulla di definito tanto che né il sindaco né l’assessore Sglavo hanno voluto commentare l’esito della riunione. Esprime invece soddisfazione per l’incontro Cittadinanza attiva: “Il tavolo è andato avanti e siamo soddisfatti – spiega Laura Marzola – il Comune si sta impegnando per le povertà e il clima era rilassato e sereno, siamo stati felici nel verificare che da parte del sindaco c’è l’attenzione su questa tema, aspettiamo ora di firmare il verbale della riunione, abbiamo sentito proposte valide da parte del Sindaco ma aspettiamo cauti, viste le prime difficoltà, con l’impegno di avere un quadro più definito ed operativo prima dell’ottobre prossimo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X