Corallini: “Attenti ai furti durante le messe”

CIVITANOVA - Il consigliere comunale denuncia episodi di microcriminalità che destano preoccupazione
- caricamento letture
Il consigliere Giovanni Corallini

Il consigliere Giovanni Corallini

 

di Laura Boccanera

Tentativi di furto e scippi all’interno delle Chiese. La denuncia arriva dal consigliere Giovanni Corallini che riferisce di un episodio accaduto a sua sorella domenica al termine della messa delle 11 in piazza XX settembre. Stando a quanto riporta Corallini sta diventando una prassi piuttosto diffusa da parte di alcuni zingari quella di introdursi all’interno delle Chiese al termine della Messa e chiedere l’elemosina ai fedeli. E mentre si dona qualche monetina i nomadi ne approfitterebbero per frugare in borse e tasche. “E’ accaduto a mia sorella, tra le panche c’era ancora gente e il diacono era in Chiesa. Voglio sottolineare questo episodio di microcriminalità non tanto per fare polemica – dice Corallini – quanto piuttosto per invitare i civitanovesi a non abbassare la guardia e il sindaco a non sottovalutare fatti di questo tipo. In particolare domenica nella Chiesa di San Pietro mia sorella è stata avvicinata da una zingara con in braccio un bambino. Nonostante  le avesse già dato un paio di monete, la nomade continuava ad insistere e approfittando del termine della funzione mentre mia sorella cercava altri soldi spicci questa donna frugava nella borsa. Episodi di questo tipo erano accaduti anche in passato e per questo a suo tempo chiesi alla Comandante della municipale Cammertoni di fare dei giri di controllo all’interno delle messe negli orari di massima affluenza”. Corallini sottolinea poi di non voler entrare nella polemica sui rom e sulla povertà, ma di voler solo sollecitare un intervento sulla sicurezza da parte del sindaco: “nessuno vuole essere insensibile di fronte alla povertà o intolleranza verso chi fa la questua davanti alle porte delle Chiese, ma qui si tratta di un fenomeno differente, gente che arriva spesso anche in treno o con camper e che è dedita a furti e borseggi. Per questo chiedo al sindaco la massima attenzione perchè è lui il referente per la sicurezza e con alcune direttive può ottenere maggiori risultati. Noi istituimmo anche la pattuglia a piedi della municipale per il centro, che fine ha fatto”?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X