Corridonia ha celebrato il Giorno della Memoria con gli studenti

Coinvolti novanta ragazzi con le loro famiglie
- caricamento letture

foto-ragazzi-classi-5-1024x397

Il Comune di Corridonia quest’anno ha celebrato il Giorno della Memoria con un ricco calendario di iniziative patrocinate dalla Provincia di Macerata ed inserite nel manifesto generale predisposto dall’Amministrazione Provinciale. Il primo appuntamento si è svolto Venerdì 25 gennaio  al Cine Teatro “L. Lanzi” dove è stato proiettato il film “Vento di Primavera”  a cura dell’AN.P.I. – Sezione di Corridonia, a cui è seguito un dibattito sul tema. Domenica 27.01.2013 al Teatro Velluti il “Giorno della Memoria” è stato commemorato con gli alunni delle classi 5^ delle Scuole Primarie dell’Istituto Comprensivo “L. Lanzi”; i ragazzi  hanno letto ed interpretato con forte sentimento e partecipazione alcuni brani tratti dalla letteratura della Shoah.  “Che l’amore, l’amicizia e la Pace superino l’odio che ha caratterizzato l’Europa di 68 anni fa” così il Sindaco Nelia Calvigioni si rivolge ai novanta ragazzi presenti insieme alle loro famiglie, ringraziandoli e congratulandosi per la partecipazione e l’impegno avuto di far rivivere , in tutti i presenti “La Memoria” , perché  “essa non significhi qualcosa di perso nel passato, qualcosa da lasciare solo ai libri”. Un ringraziamento particolare il Sindaco lo rivolge al Dirigente ed alle insegnanti dell’Istituto Comprensivo “L. Lanzi”. L’iniziativa ha visto l’intervento  del Presidente del Consiglio Provinciale Paolo Cartechini.  “ Il Giorno della Memoria” sottolinea Cartechini,  “non è solo un evento commemorativo, ma deve essere un ammonimento perenne contro ogni persecuzione e ogni offesa alla dignità umana”.   Facciamo tesoro del passato per costruire un futuro dove le parole odio, violenza, razzismo, siano relegate a eventi non più ripetibili. Non un’esortazione, ma una promessa d’onore; lo dobbiamo a noi stessi ma soprattutto ai giovani verso i quali abbiamo il dovere morale ed istituzionale di trasmettere la conoscenza  del passato, affinché crescano nel rispetto assoluto della dignità umana per garantire un futuro migliore al nostro Paese; non dimenticare per non ripetere”. All’interno della commemorazione ci sono stati anche intermezzi musicali curati da Maria Roberta Calafati al pianoforte, da Jacopo Cacciamani al violino e con la voce narrante di Fabiana Vivani.

Il terzo appuntamento  è l’incontro con il Dr. Marco Ansaldo, giornalista di “Repubblica” ed autore del libro “Il falsario italiano di Schindler” che si terrà il 30 gennaio p.v. alle ore 18.00 al Teatro Velluti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =