Grillo nelle Marche con lo Tsunami Tour

Piazze piene a Pesaro e Ancona
- caricamento letture

tsunami_tourLo Tzunami Tour di Beppe grillo è arrivato nelle Marche facendo tappa a Pesaro ed ad Ancona, preceduto dagli applausi a Fano per il carro allegorico del Carnevale “Sull’onda dell’antipolitica” che ha sfilato nel pomeriggio prima dell’arrivo del leader del Movimento 5Stelle.   Il carro, alto 15 metri  ha raffigurato Grillo che naviga in canotto sulle onde del consenso popolare, mentre Bersani, Alfano, Casini e altri politici affrontano le onde dell’antipolitica in bermuda e tavola da surf.  ”Ho letto adesso del povero Monti che in un paesino in Emilia gli han tirato di tutto, uova…Non c’è nessuno che va in giro, la gente è idrofoba”. Così Beppe Grillo, parlando con i giornalisti al termine del comizio ad Ancona, dove ad ascoltarlo c’erano circa 8 mila persone. ”Per noi – ha aggiunto il comico – il problema è il contrario, la gente è quasi troppa”.  “I politici sono frustrati e vanno in televisione per sembrare normali”. Aveva detto a Pesaro dove per la  presentazione dei candidati di M5S a Pesaro erano  circa 5 mila le personepresenti. “I parlamentari – ha aggiunto – sono frustrati perché debbono limitarsi a votare sì o no con il voto elettronico e alla fine vanno in tv, ma non capiscono neppure di cosa stanno parlando”.  Si è parlato anche di politica locale. Le Marche? “Una regione stupenda che potrebbe vivere solo di turismo” ha detto Grillo. Poi ha lasciato spazio ai candidati in Parlamento. Tutti lì sul palco con lui. Alcuni si sono presentanti. Francesca Maggi (nona candidata alla Camera) che ha parlato dell’esperienza anconetana e di un movimento 5 stelle, quello dorico che, a detta sua, sarebbe riuscito ad impedire la fusione tra Stabile e Muse e avrebbe contribuito a “mandare via chi per tre anni ha continuato a governare senza una maggioranza”. Donatella Agostinelli (prima in lista per la Camera) che ha parlato di ambiente: “Ci sono 40 centrali a biomasse in tutta la regione di cui 10 nella sola Vallesina“. Ha poi dato le due priorità della sua campagna: ambiente e scuola. “Via i rigassificatori dalle zone Aerca come già stabilito dal piano di risanamento regionale e meno contributi finanziari alla scuola privata per riqualificare quella pubblica”. Poi ha parlato Gabriele Santarelli (ottavo in lista per la Camera). Patrizia Terzoni, tecnico di laboratorio (terza in lista per la Camera). Peppino Giorgini (secondo in lista per il Senato) e Serenella Fucksia (prima candidata al Senato).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =