Convenzioni con i supermercati, Ciarapica replica a Rossi: “L’Amministrazione Mobili aveva fatto molto di più”

Civitanova
- caricamento letture

 

donna_assunta_almirante (7)Il consigliere Fabrizio Ciarapica risponde a Pierpaolo Rossi (leggi l’articolo) che nei giorni scorsi aveva sottolineato la bontà delle nuove convenzioni firmate dall’assessorato ai servizi sociali con i centri della grande distribuzione per la distribuzione di sconti a over 65 e famiglie con reddito inferiore ai 20mila euro. Rossi aveva sottolineato come il provvedimento non avesse nulla a che vedere con quelli presi in precedenza dall’amministrazione Mobili. Ciarapica replica: “su una cosa ha ragione il consigliere Rossi: non c’è paragone tra la modesta convenzione con i supermercati stipulata dall’attuale Amministrazione,e i 50.000 euro erogati con la social card dalla precedente amministrazione. C’è una bella differenza infatti tra i 60 euro mensili a famiglia di sconto su un’eventuale spesa alimentare di 600 euro e i 250 euro di contributo dati in favore di 200 famiglie, senza obbligo di acquisto che l’allora Giunta Mobili decise di promuovere. Da un’amministrazione che ha incassato 13 milioni di euro di Imu con l’aliquota massima, ci si sarebbe aspettato qualcosa di più concreto e meno propagandistico, anche perché oramai la situazione impone delle politiche sociali serie e concrete. Se il neo Consigliere comunale vuole dare un senso al proprio mandato politico, sarebbe auspicabile che smettesse di guardare sempre indietro e fare confronti, anche perché come spiegato prima, dal confronto ne esce sconfitto: ai cittadini non interessa chi è il più bravo sulla carta, ma interessa che chi governa la città sia capace di intraprendere azioni che possano incidere positivamente nella vita quotidiana. E con ciò non è da intendersi le bazzecole finora messe in piedi in maniera raffazzonata e che non funzionano affatto; ad esempio l’emporio della solidarietà che dopo, tanta pubblicità, risulta essere a detta dei cittadini, poco accessibile in quanto aperto una sola volta al mese, a favore esclusivamente di poche persone e con pochissime risorse disponibili”.

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X