Gara di solidarietà per Cristiana Di Stefano
Al via una raccolta fondi

MACERATA - I soldi raccolti aiuteranno la cinquantenne maceratese malata di sclerosi multipla a superare quella rampa e mezza di scale che la tiene prigioniera in casa sua. Serviranno infatti ad acquistare un montascale ed una carrozzina elettronica. E' possibile fare donazioni attraverso bonifici al conto corrente dedicato di Banca delle Marche
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
cristiana_di_stefano

Cristiana Di Stefano

 

 

di Alessandra Pierini

La storia di Cristiana Di Stefano, cinquantenne maceratese, separata dal mondo dalla rampa e mezza di scale, diventate per lei, malata di sclerosi multipla, una barriera insuperabile dal 2007 (leggi l’articolo), ha molto colpito e commosso. La donna si era sfogata su Facebook della sua situazione e Cronache Maceratesi ha raccontato nei giorni scorsi la sua storia. Tanti sono stati i lettori  che hanno espresso la loro solidarietà e soprattutto hanno manifestato la volontà di fare qualcosa per aiutarla.
Tra questi Renato, titolare di Articolo Tre, negozio di materiali per anziani e disabili, il quale ha dato la sua disponibilità a fornire a Cristiana, a condizioni agevolate, l’apparecchiatura che le serve per superare l’ostacolo che la tiene da anni bloccata in casa. Renato in compagnia di alcuni tecnici ha fatto in questi giorni un sopralluogo nell’abitazione: l’apparecchio che Cristiana pensava potesse essere la soluzione ai suoi problemi si è invece rivelato inadeguato alle sue condizioni di salute, i tecnici hanno invece consigliato un montascale a poltrona al quale andrebbe abbinata una carrozzina elettronica che permetterebbe alla nostra amica persino di arrivare al supermercato.

Cronache Maceratesi, come preannunciato, ha deciso di avviare una raccolta fondi, per questo è stato aperto nella filiale di Sforzacosta, Agenzia 5  della Banca delle Marche un conto dedicato, intestato a Cristiana, dove chiunque potrà donare il contributo che riterrà più opportuno. Banca delle Marche ha attivato per questo conto  l’esenzione delle commissioni relative ai bonifici in entrata. Questo vuol dire che da lunedì mattina si potranno effettuare bonifici senza spese aggiuntive quindi l’intera cifra donata sarà devoluta a Cristiana. L’Iban del conto è IT74 S060 5513 4060 0000 0005 205.

Già in questi giorni Cristiana ha ringraziato più volte nei commenti quanto si sono interessati a lei e le hanno espresso la loro solidarietà.
«Ho sentito la necessità di collegarmi – ha scritto in un commento all’articolo –  per ringraziare tutti di cuore, per la mobilitazione e l’impegno nel cercare di aiutarmi. Non pensavo che un post di “sfogo” e d’indignazione verso chi permette che migliaia di persone, se non di più, vengano private della libertà personale, come me, perchè certi ausili così indispensabili, costano quanto un’auto accessoriata, per la quale però si può usufruire di incentivi, agevolazioni, finanziamenti, ecc., venisse letto e avrebbe reso partecipi della mia stessa indignazione, tanta gente. La rabbia e l’impotenza sale riflettendo sul fatto, che anche se ci fossero i finanziamenti, io non potrei permettermi neanche di pagarlo a rate un ausilio,quanti anni di rate occorrerebbero?
Sperando in una specie di miracolo per me e che qualcuno che ne abbia la possibilità, si mobiliti e intervenga rapidamente, a livello istituzionale nazionale, non solo locale, affinchè mai più nessun disabile viva la condizione di “persona innocente agli arresti domiciliari, senza processo e senza appello”, vi abbraccio tutti virtualmente. Vi terrò informati se ci saranno concreti sviluppi».
Lo stesso farà Cronache Maceratesi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X