Civitanovese umiliata dalla Samb
con un roboante 4 a 0

SERIE D - Al Riviera delle Palme (si giocava a porte chiuse) i rossoblu di Cornacchini confermano tutte le loro difficoltà. Mercoledì di nuovo in campo a Marino per il recupero
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

La Samb Festeggia il gol del 2-0

di Laura Barbato

La settimana d’inferno della Civitanovese, che dovrà disputare tre gare in sette giorni, inizia nel peggiore dei modi. Sono quattro i gol che Mandorino e compagni prendo nel derby dell’Adriatico giocato a porte chiuse: la Samb cala il poker e per la Civitanovese non c’è niente da fare. La squadra di Cornacchini gioca solo un tempo tenendo botta alla superiorità degli avversari e come al solito spreca le occasioni da rete, clamorose le palle gol di Gadda e Ridolfi, e alla ripresa soccombe sotto i colpi di Camilli, Napolano, Pazzi e Shiba, per un 4-0 finale che significa quinta sconfitta in dodici partite. Il tiro di Pazzi e la conclusione di La Vista sono il preludio a un grande derby che dura solo per 45’ il tempo per la Sambenedettese di salire in cattedra. Al 13’ Mandorino ci prova dalla lunga distanza e dieci minuti dopo Gadda sciupa una grande occasione propiziata da La Vista. Al 27’ grande scambio sulla verticale La Vista- Ridolfi con quest’ultimo che solo davanti al portiere non riesce a colpire in modo vincente; poco dopo La Vista tenta un tiro dei sui dai 30 metri con Barbetta che fa buona guardia. Termina qui il primo tempo, con le squadre che vanno negli spogliatoi sullo 0-0 e con una buona Civitanovese che ha avuto le migliori occasioni da rete ma priva di quel cinismo necessario per portarsi in vantaggio. La ripresa è tutta un’altra musica, con  Camilli che subito al 2’ va a segno approfittando nel migliore dei modi di un errore in fase difensiva di Boateng. Al 13’ Napoleano raddoppia su punizione e sette minuti dopo Pazzi realizza su rigore causato da Gadda. 3-0 Samb e partita ormai chiusa, ma la squadra di casa ha ancora qualche asso nella manica e così dal contropiede di Napolano nasce il gol di Shiba che porta al del definitivo 4-0. Derby che ha messo in luce ancora una volta la forza della Samb che si conferma sempre più squadra da battere, sull’altro versante rossoblu sono tante le cose che non vanno e più passa il tempo e più sembra che la vittoria sul Fidene sia stato solo un episodio sporadico. Se oggi la scusante può essere quella di aver affrontato una delle squadre più in forma del campionato, mercoledì contro il Città di Marino i rossoblu devono solo vincere.

Il gol su rigore realizzato da Pazzi

Il tabellino:
Sambenedettese: Barbetta, Nocera, Carminucci, Scartozzi, Aquino, Marini, Napolano (41’st.Guglielmi), Camilli, Pazzi (26’st. Shiba), Traini, Santoni (8’st. Forgione). All: Palladini ( in panchina Voltattorni). A disposizione: Piagnerelli, Ianni, Guglielmi, Disanto, Vavalà, Forgione, Shiba.

Civitanovese: Perozzi, Savini, Zaccanti, Gadda, Filopati, Mallus (45’pt. Nardone), La Vista (21’st. Spagna), Mandorino, Ridolfi (8’st. Galli), Biso, Boateng. All: Cornacchini. A disposizione: Gianni, Botticini, Porfiri, Monti, Spagna, Nardone, Galli.

Arbitro: Strippoli di Bari.

Reti: 2’st. Camilli; 13’st. Napolano; 20’st. Pazzi (rig); 38’st. Shiba; 43’st. Aquino.

Note: ammoniti: 11’pt. Gadda; 31’pt. Carminucci; 17’st. Zaccanti; 19’st. Biso. Recupero: 0’+3’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X