Dalla serie A alla Civitanovese
Mattia Biso è rossoblu

SERIE D - Sensazionale colpo di mercato operato dalla società di patron Antonelli. Nell'eccellente curriculum del centrocampista spiccano le presenze con le casacche di Ascoli, Samp e Catania nella massima serie e Spezia e Frosinone in quella cadetta
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Mattia-Biso

Mattia Biso con la maglia del Frosinone

di Andrea Busiello

L’inizio di stagione è stato traumatico per la Civitanovese e così la società sta cercando di correre ai ripari. Nella giornata odierna patron Antonelli ha messo a segno un vero e proprio colpo a sensazione ingaggiando il centrocampista Mattia Biso, classe 1977. Il curriculum del mediano fa capire che in serie D si tratta di un vero e proprio alieno, nonostante l’età non proprio giovanissima. Sampdoria, Ascoli e Catania in serie A per un totale di 23 presenze e un gol; Ascoli, Spezia, Catania e Frosinone in serie B per un totale di oltre 150 presenze e 7 gol con le diverse casacche. Prima tanta serie C1 e C2, da giovanissimo, con le maglie di Carrarese, Tempio, Lecco, Faenza, San Marino, Mestre e Teramo. L’ultimo campionato, Biso, l’aveva giocato con la casacca del Monza in Prima Divisione totalizzando 11 presenze da gennaio alla fine della stagione. Tecnicamente parlando si tratta senza ombra di dubbio del giocatore qualitativamente più forte dell’intero girone F del campionato di serie D che testimonia di come la Civitanovese voglia rialzarsi e migliorare sin da subito la propria classifica per lottare almeno per i play off in questa stagione dove il torneo sembra particolarmente livellato. Biso verrà presentato ufficialmente in serata alla stampa e da domani sarà a disposizione di mister Cornacchini che potrà utilizzarlo sin dalla prossima sfida di campionato, in programma domenica in casa del Città di Marino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X