Ladri in pizzeria
Rubati 2500 euro

MACERATA - I malviventi sono entrati dall'ingresso principale nel "Break Time" di via Manzoni e hanno portato via i soldi in cassa e quelli contenuti nei videopoker
- caricamento letture
rachele_battellini_paolo_gesuelli

I titolari del Break Time con la serranda divelta dai ladri

break_time-1

La pizzeria

di Alessandra Pierini

Amara sorpresa questa mattina per Paolo Gesuelli e Rachele Battellini, titolari del bar pizzeria Break Time a Macerata dove, nella notte, si sono introdotti degli ignoti che hanno portato via tutto il possibile. 
All’ora dell’apertura, i gestori del locale di via Manzoni hanno trovato la serranda spaccata e la porta d’ingresso del locale forzata. Una volta all’interno si sono subito resi conto dell’accaduto. I videopoker contenuti nel locale erano stati forzati e completamente vuotati e anche i soldi lasciati in cassa sono stati portati via per un bottino totale di 2.500 euro. Sul posto gli agenti della Polizia di Macerata e della Scientifica che hanno effettuato i rilevamenti utili per rintracciare i responsabili del gesto.
break_time-2-200x300«Pensiamo  che abbiano colpito dopo  le tre di notte – spiega Rachele Battellini – perchè fino a quel momento nessuno ha notato niente di strano ed è passato anche il metronotte per il consueto controllo. Poi sono entrati e pensiamo che si siano diretti subito alle macchinette dove sapevano di andare a colpo sicuro. In cassa avevamo lasciato i soldi che ci sarebbero serviti oggi per pagare l’affitto ma niente di più. Poi non hanno cercato altro. Uscendo hanno riabbassato la serranda in modo che nessuno si accorgesse dell’accaduto fino a questa mattina». Immediata la reazione: «Per domani sera – sottolinea Paolo Gesuelli – abbiamo organizzato un happy hour in pizzeria per brindare alla faccia dei ladri. Non possiamo farci intimorire».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X