Rapina in villa col cacciavite
Minacciata la famiglia del dottor Nori

CIVITANOVA - Quattro uomini sono entrati nella notte nell'abitazione del noto pediatra, rubando circa duemila euro e alcuni preziosi. I carabinieri sono sulle loro tracce
- caricamento letture
VILLA-PAOLO-NORI1-1024x679

La villa del dottor Paolo Nori

di Laura Boccanera

“Dicci dov’è la cassaforte”. La minaccia arriva nel cuore della notte quando tre uomini armati di un cacciavite con la punta lunga 40 cm hanno fatto irruzione all’interno della villa del noto pediatra civitanovese Paolo Nori, nella campagna tra Montecosaro e Civitanova Alta. Il blitz dei rapinatori è avvenuto questa notte attorno alle 3.30: i tre uomini si sono introdotti in casa e si sono subito diretti in camera da letto dove il medico era con la moglie Silvana. “All’inizio pensavo ad uno scherzo – racconta – mia figlia si è sposata sabato ed è partita stamattina per il viaggio di nozze e lì per lì non ho capito nulla tra il sonno e la paura”. Tutti vestiti di nero i quattro hanno minacciato più volte il dottore chiedendogli ripetutamente di aprire la cassaforte: “A nulla valeva il fatto che dicessi che la cassaforte non l’abbiamo – continua – siamo già stati vittime di 6 furti e rapine in casa, ma uno di loro continuava a spingermi il cacciavite all’altezza del collo”. Uno della banda poi prende la moglie e la porta nella stanza della figlia minore della coppia che però non era ancora rientrata a casa, con stupore anche dei rapinatori. E’ questione di minuti e la ragazza rientra, vede un’auto fuori e si insospettisce, nella macchina c’era un quarto uomo che faceva da palo e tramite cellulare avverte i complici dell’arrivo della giovane. La ventenne capisce che c’è qualcuno in casa, si barrica in macchina e vede le sagome dei quattro che se la danno a gambe, ma riesce anche a prendere nota della targa e del modello della vettura. La banda di rapinatori scappa a gambe levate portando via quanto riescono ad arraffare, circa 2000 euro in contanti, un orologio e qualche altro prezioso. Sul caso indagano i Carabinieri di Civitanova e pare che siano già sulle tracce dei rapinatori, tra i quali ci sono due albanesi. 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X