Pantanetti: “Partiranno entro 10 giorni
i lavori alla scuola di via Panfilo”

MACERATA - Il consiglio comunale ha approvato la delibera di trasferimento all'immobile delle risorse in origine destinate ad una struttura grezza invia Cincinelli. D'Alessandro: "Vigileremo"
- caricamento letture
luciano_pantanetti

Luciano Pantanetti

 

di Alessandra Pierini

«Entro dieci giorni inizieranno i lavori alla scuola di via Panfilo»: a dichiararlo l’assessore Luciano Pantanetti dopo l’approvazione a larga maggioranza (hanno votato a favore anche i consiglieri di Udc e Macerata è nel cuore) da parte del consiglio comunale della delibera che permette  di trasferire alla scuola elementare già esistente e di proprietà dell’Ircr le risorse che, secondo una prima variante, dovevano essere destinate a  realizzare una struttura grezza di 700 metri quadri in via Cincinelli. La lottizzazione dell’area prevede anche un Centro commerciale e un parcheggio, oltre alla rotatoria per la quale i lavori sono iniziati ormai da tempo (leggi l’articolo). L’azienda appaltatrice, quindi, procederà sin da subito agli interventi strutturali sulla scuola di via Panfilo della cui necessità ed urgenza si parla ormai da mesi. Ritirati, anche su indicazione di Bruno Mandrelli che ha fatto le veci di Narciso Ricotta,  capogruppo del Pd assente,  gli emendamenti proposti da Luigi Carelli, consigliere del Pd che chiedeva  di inserire in delibera la realizzazione di una nuova strada di collegamento e di attivare un apposito bando per l’affidamento dei lavori.

DAlessandro-Francesca

Francesca D’Alessandro, capogruppo di Macerata è nel Cuore

«Il consiglio comunale – ha dichiarato Pantanetti – ha mostrato con la votazione di oggi un grosso senso di responsabilità, definiremo la partita entro brevissimo. Già nei prossimi giorni firmeremo una convenzione con l’Ircr e subito dopo la Giunta dovrà approvare il progetto. I lavori non saranno terminati per l’inizio dell’anno scolastico ma ora la strada è in discesa e ciò che conta è aver sbloccato la situazione».
Soddisfatta anche Francesca D’Alessandro, capogruppo di Macerata è nel cuore che da mesi segue la vicenda: «Abbiamo votato a favore della delibera perchè crediamo che quando c’è una causa giusta, la faziosità politica vada messa da parte. Lo spostamento di risorse ci sembrava saggio visto che permetteva di intervenire in via Panfilo dove è davvero necessario e di evitare un’opera inutile che sarebbe divenuta l’ennesima incompiuta in via Cincinelli. Dal punto di vista politico siamo comunque preoccupati perchè ancora una volta abbiamo avuto la riprova di una spaccatura tra Giunta e maggioranza che ha proposto degli emendamenti non attinenti all’oggetto della delibera e che hanno il sapore di pseudo ricatti, il che è grave se avviene nel campo dell’edilizia scolastica. Non c’è ancora una programmazione seria, si opera in regime di emergenza e non si riesce mai a prevedere. Continueremo a vigilare».
Oltre a Claudio Carbonari (Pdl), è uscito dall’aula durante la votazione Fabio Massimo Conti (Macerata vince): «Non mi sono voluto prestare ai ricatti interni alla maggioranza per cui ho preferito non votare».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X