Corvatta sindaco, dopo 17 anni
Civitanova torna al centrosinistra

- caricamento letture

vittoria-corvatta-11-1024x584

 

vittoria-corvatta-00

(Clicca sull’immagine per guardare il video)

di Laura Boccanera

Dopo 17 anni Civitanova torna al centrosinistra. E’ stato Tommaso Claudio Corvatta, il medico, l’uomo “nuovo” emerso dalle primarie di coalizione (dove ha battuto Giulio Silenzi) a primeggiare su Massimo Mobili sindaco uscente della città.
Vince con il 51,05% pari a 9150 voti con Mobili fermo al 48,95% (8773 voti).
Un risultato emerso fin dalle prime sezioni scrutinate dove Corvatta segnava già un vantaggio di circa 7% punti percentuali sull’avversario Mobili. Una campagna elettorale diventata asprissima nelle ultime settimane ha favorito Corvatta, anche se fino all’ultimo sia l’uno che l’altro schieramento sono rimasti col fiato sospeso. Solo 12 i voti di differenza al primo turno, ben 377 nel ballottaggio.
Una data epocale per Civitanova che dopo due mandati di Marinelli e uno di Mobili sceglie il cambiamento con Corvatta, appoggiato da Pd, Uniti per cambiare, Idv, La Nuova Città, Federazione della Sinistra, Sel. San Marone e corvatta-sindaco.-6-300x199Risorgimento i quartieri più “rossi” dove il medico civitanovese ha avuto la meglio con un risultato plebiscitario. 377 i voti di scarto, fondamentale per la vittoria l’apporto ed il sostegno di Luisella Cellini che ha portato a Corvatta i voti di Fli e Primo Polo
Piena la sala consiliare di cittadini e politici, anche se i due candidati non si sono fatti vedere durante lo scrutinio, anzi Corvatta non ha derogato al suo impegno come medico neanche oggi, tanto che attorno alle

elezioni-civitanova1-300x225

La festa per Corvatta inizia nella sala consiliare del Comune

16 era in visita ad un paziente, mentre continuamente veniva tempestato di telefonate dai compagni di partito. Festa in piazza alle ore 21.00.

***

LE DICHIARAZIONI

“Onore alle armi a Mobili, non ho stravinto – dice il nuovo sindaco neoeletto Tommaso Claudio Corvatta – la presenza e credibilità di Mobili è notevole e radicata a Civitanova, dovremo tenere conto che una metà della città gli ha dato fiducia e dovremo cercare di ottenere questa fiducia, lo faremo come sempre ascoltando i cittadini. Ringrazio i miei elettori, avremo da lavorare tantissimo, ora cambiamo corvatta-sindaco.-7-300x199questa città. E’ la vittoria di tutti noi, non solo la mia, la prima cosa che vogliamo fare è cambiare il rapporto coi cittadini, stufi di questa amministrazione di centrodestra, voglio conoscere tutti i dipendenti del comune, ci occuperemo delle cose importante per la città Ceccotti, conti del Comune e Civitanova Alta”.

 

MOBILI-0“Abbiamo perso per i voti della Cellini e dei grillini che hanno inciso, basta fare i conti – sostiene lo sconfitto Massimo Mobili – c’è da considerare anche l’astensionismo alto. Abbiamo fatto tanto per Civitanova e continueremo a farlo come opposizione e in una situazione di astensionismo e protesta e alla luce dei risultati di Jesi e Tolentino non abbiamo perso male”.

(Foto di Roberto Vives)

corvatta-sindaco.-4-300x199

corvatta-sindaco.-1-300x199

vittoria-corvatta-21-300x238   vittoria-corvatta-31-300x168

elezioni-civitanova



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X