La Maceratese vuole salutare l’Eccellenza
Orta: “Tifosi, festeggiamo insieme”

ECCELLENZA - Il bomber biancorosso non sarà della partita (calcio d'inizio domani alle 16.30, diretta streaming su CM), perché espulso contro l'Urbania, ma invita i supporter a fare l'ultimo sforzo per sostenere ancora la squadra. Per la promozione in serie D basterà un punto
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Maceratese-Belvederese-14-300x200

Mario Orta in azione contro la Belvederese. Il bottino della punta, arrivata a dicembre, è di 8 gol

di Filippo Ciccarelli

Ultime fatiche per la Maceratese, impegnata a Cagli nel match che potrebbe restituire ai biancorossi quella serie D persa nella stagione 2008-09, a sette anni dall’ultimo campionato d’Eccellenza vinto con Francesco Nocera in panchina, Gaetano Malavolta presidente e Giulio Spadoni direttore sportivo. Un epilogo che però non è scontato: il Tolentino affronterà la Fortitudo Fabriano, retrocessa, con l’obbligo dei tre punti per poter sognare, nel caso di una sconfitta dei cugini biancorossi in quel di Cagli, nello spareggio che porta al campionato interregionale. La Cagliese giocherà senza particolari stimoli, se non quello di fare uno sgambetto alla capolista, visto che coni 46 punti conquistati è certa della permanenza in Eccellenza. La Maceratese non può tuttavia abbassare la guardia, e i ragazzi di Di Fabio saranno certamente memori di quanto avvenuto a Castel di Lama, dove l’Atletico Truentina sicuro di disputare i playout è stato raggiunto sul pari solo negli ultimi 5 minuti di gioco. A differenza del match giocato in terra ascolana, tuttavia, ai biancorossi sarà sufficiente non perdere per avere la matematica certezza della promozione in serie D, indipendentemente dal risultato dei cremisi.
In città l’entusiasmo è palpabile, e i tifosi non sembrano pronti a fare chissà quali scongiuri per propiziare un epilogo trionfante (leggi l’articolo). Non sono stati organizzati pullman, ma un serpentone di automobili che si snoderà in direzione di Cagli, una delle trasferte più lunghe dell’intera stagione. Il ritrovo dei tifosi biancorossi è previsto per le 14 nel piazzale dello stadio Helvia Recina, il calcio d’inizio sarà alle 16.30 ed il match sarà seguito in diretta streaming su CM grazie alla collaborazione con Radio Studio 7. A Cagli è previsto un afflusso di almeno 500 persone provenienti da Macerata.
Tra i giocatori biancorossi che non saranno della partita spicca Mario Orta, fermato per una giornata dal giudice sportivo dopo il cartellino rosso ricevuto nel match contro l’Urbania.

Orta-sotto-la-curva

Orta festeggia all'Helvia Recina

Quando è arrivato ha dichiarato che avrebbe portato in dote alla Maceratese i suoi gol per la serie D. Ora questo traguardo è a un passo e lei ha segnato parecchio: qual è il bilancio della sua prova in biancorosso?
“Ci manca il passo decisivo, però comunque vada abbiamo fatto un grande campionato, giocando anche bene. In tutto ho segnato 8 gol, e complessivamente direi che il bilancio è più che positivo. Quando sono arrivato sono sceso di categoria, con l’obiettivo di provare a riconquistarla subito sul campo. Mi sono trovato benissimo sia con la città che con la squadra”.

Come giudica il livello dell’Eccellenza marchigiana?
“E’ molto buono, non mi aspettavo un campionato così agguerrito, con squadre ben attrezzate. Il Tolentino meriterebbe certamente di salire in serie D, ma anche squadre come la Fermana e il Grottammare mi hanno lasciato un’ottima impressione”.

Domenica a Cagli sarà costretto a tifare dalla tribuna…
“Purtroppo sì, mi dispiace tantissimo, ma la mia assenza non sarà un problema, abbiamo una rosa competitiva. Darò il mio contributo dagli spalti!”.

 

Visto il contributo dato ai biancorossi, avrà destato l’interesse di parecchie società. Dove giocherà Mario Orta il prossimo anno?
“Io spero di rimanere, e appena finisce il campionato sono sicuro che ne parleremo insieme al mister e alla società. La mia volontà c’è, visto che mi sono trovato benissimo con la squadra e con la città”.

C’è un messaggio che vorrebbe lanciare ai tifosi in vista della gara di Cagli?
“Aiutateci ancora una volta domenica, e insieme potremmo, probabilmente, tagliare questo traguardo così importante per il pubblico e per noi giocatori. La serie D è una realtà bellissima, arriviamoci insieme”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X