Rugby, blitz esterno del Cus Camerino
A Perugia finisce 10-5

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

bisbocci1-300x277di Paolo Ortolani

Il Cus Camerino si presenta a Perugia ben consapevole della difficoltà dell’impresa alla quale viene chiamata. La Barton rugby Perugia senior, squadra esperta, è tra le grandi di questo campionato. E’ doveroso dare il massimo per celebrare i 52 punti e poter mantenere la piazza d’onore in classifica generale. Che la tensione si tagli col coltello lo sentenzia l’andamento della prima frazione di gioco, pregna di nervosismo ed errori da ambo le parti. Espulso un giocatore del Perugia per placcaggio alto e cartellino giallo anche per Pavoni, capitano dei giovani universitari, per gioco scorretto. Si va al riposo col poco usuale risultato ad occhiali: 0 a 0! Nel secondo tempo il risultato si sblocca grazie a un piazzato di Ronconi, concesso per un fuorigioco. Si muove il tabellone: 3 a 0 per gli ospiti. Al 30’ un cambio tra le fila marchigiane. Entra Bisbocci nell’inedita versione di “primo centro”. Sarà la svolta della partita. Dopo una serie di percussioni ben tamponate dalla difesa del Perugia, toccherà proprio a Bisbocci, con veemenza e palla al braccio, puntare la linea di fondo inarrestabile. Il punteggio della meta, sommata a quello della trasformazione sempre di Ronconi, porta il risultato sul 10 a 0. Perugia sbanda ma non rinuncia alla reazione. Perde per espulsione anche il suo mediano di mischia. Pur in tredici uomini, sul finale riesce ad accorciare le distanze guadagnando i 5 punti della bandiera. Risultato finale 10 a 5 in favore del Cus Camerino che riscatta prontamente lo sfortunato scivolone di Fabriano. In questa ultima e delicata fase del campionato, il Cus Camerino dichiara a chiare note di non voler cedere terreno in favore delle squadre inseguitrici. La prova di orgoglio di oggi sta a significare come i camerti vogliano fino all’ultimo restare tra i protagonisti di questo avvincente campionato. E domenica prossima c’è la gara col Moscosi da recuperare. Una prova d’appello che non si può fallire e che permetterebbe ai camerti di tenere ancora il “fiato sul collo” alla capolista.

CUS CAMERINO: Merli, Titini, Bruciaferri, Macaluso, Pompei, Marsili, Pavoni (k), Cerqueti, Ortolani (vk), Ronconi, Ossoli, Corsalini, Ciciani, Paganelli e Canullo. A dispozione: Di Buonaventura, Mosciatti, Massimi, Lucaioli, Corradetti, Marinozzi e Bisbocci.

Nella foto Bisbocci in azione sostenuto da Cerqueti e Pavoni



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X