La Lube difende il primato a Ravenna
Omrcen: “Guai a sottovalutarli”

VOLLEY A1 - I biancorossi in casa dell'ultima della classe (si gioca domenica alle 18). Il ds Recine non siederà in panchina per squalifica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Lube11-300x200

L'opposto della Lube Igor Omrcen

Lube Banca Marche di nuovo in campo a 72 ore dalla sfida di Verona che ha regalato alla squadra di Alberto Giuliani il titolo di campione d’inverno. Domenica alle 18.00 i biancorossi saranno di scena al Pala De André di Ravenna, per la prima giornata di ritorno della Regular Season della Serie A1 Sustenium, in un testa-coda in cui capitan Omrcen e compagni sono obbligati a conquistare l’intera posta in palio per difendere il primato in graduatoria, e presentarsi successivamente col morale a mille all’importantissimo impegno europeo di mercoledì prossimo col Fenerbahce Istanbul (Palasport Fontescodella di Macerata ore 20.30), che vale la qualificazione ai Playoffs 12 della CEV Volleyball Champions League. La formazione maceratese raggiungerà la Romagna questa sera, dopo aver svolto in giornata due sedute di allenamento. E sugli spalti dell’impianto ravennate, domani, a tifare Lube Banca Marche ci saranno un centinaio di tifosi biancorossi che raggiungeranno la cittadina bizantina a bordo di un pullman organizzato dalla società e con mezzi propri.

PARLA IGOR OMRCEN – “Con l’aggancio a Trento in vetta – dice il bomber croato, da due stagioni anche capitano della Lube Banca Marche – è cominciato un altro campionato per noi, perché il primato in classifica va difeso a denti stretti fino alla fine, dunque possiamo dire che il difficile arriva proprio adesso. Anche questa sfida con Ravenna nasconde molte insidie. Non inganni la loro classifica, si tratta di una squadra molto viva, che si giocherà fino all’ultimo le sue chance per la permanenza in A1. E non dimentichiamo che anche nella gara di andata riuscì a darci del filo da torcere dinanzi ai nostri tifosi. Insomma, per uscire dal Pala De André con i tre punti in tasca sarà fondamentale scendere in campo con la massima concentrazione e determinazione, consci del fatto che i pronostici fatti sulla carta non contano nulla. Non esistono partite facili in Italia. Siamo contenti di come sta andando la nostra stagione, ma i risultati che stiamo conquistando non devono assolutamente farci cullare sugli allori, devono bensì servire da stimolo per fare ancora meglio, ancora di più. Soprattutto dal punto di vista della prestazione: anche a Verona nei due set persi abbiamo commesso tanti errori che dovremo cercare di evitare in futuro. Possiamo e dobbiamo crescere ancora, mi aspetto buone risposte da questa partita a Ravenna”.

Recine-Stefano

Il ds della Lube Stefano Recine

GLI ARBITRI – Cmc Ravenna – Lube Banca Marche sarà arbitrata da Giulio Astengo di Milano e Stefano Cesare di Roma.

I PRECEDENTI: Esiste un solo precedente tra la Lube Banca Marche e la società Robur Costa, ed è quello riguardante la sfida dell’andata, vinta dai maceratesi 3-1. Andando a ritroso negli anni, però si registrano ben altre 11 sfide tra i maceratesi e precedenti società portacolori di Ravenna, con un computo totale che parla quindi di sei vittorie per i biancorossi e sei per i romagnoli. L’incontro precedente alla sfida giocata nell’attuale stagione risaliva alla 9ª giornata di ritorno della Regular Season 1999/2000 (Valleverde Ravenna-Lube Banca Marche 3-2).

EX: Antonio Corvetta a Macerata nel 1994-1995 (Settore Giovanile), dal 1995 al 1998 e nel 2003-2004.

NIENTE PANCHINA PER IL DS RECINE – Il cartellino giallo rimediato dal direttore sportivo biancorosso Stefano Recine nella partita di giovedì a Verona è costato caro al mitico “Cisco”, sospeso da ogni attività federale per sette giorni, ovvero fino al 13 gennaio. Recine, ravennate purosangue, domenica non potrà così sedersi in panchina nella sfida che dopo 15 anni lo rivedrà tornare da avversario al Pala De André. L’ultima volta era stata nel 1997, quando “Cisco” era direttore sportivo del Palermo.

A CACCIA DI RECORD – In Regular Season: Antonio Corvetta – 2 muri vincenti ai 100 (CMC Ravenna); Igor Omrcen – 1 muro vincente ai 400, Simone Parodi – 12 attacchi vincenti ai 1000, Marko Podrascanin – 3 muri vincenti ai 200 (Lube Banca Marche Macerata). In Campionato: Dragan Travica – 2 battute vincenti alle 100 (Lube Banca Marche Macerata).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X