Rossi (Pd): “Il Comune paga l’affitto
ma nessuno utilizza l’edificio di via Calatafimi”

CIVITANOVA
- caricamento letture

pier-paolo-rossidi Laura Boccanera

Il Comune paga da 7 mesi l’affitto di un locale di Via Calatafimi destinato alla Consulta delle associazioni di volontariato, ma nessuno ci ha mai messo piede e la struttura giace inutilizzata. A far emergere il caso per lo sperpero di denaro pubblico è Pier Paolo Rossi del Pd che denuncia non solo il costo per il pagamento dell’affitto del locale senza che nessuno lo utilizzi, ma anche il fatto che l’edificio sia stato affittato ad una cifra non congrua rispetto a quanto pattuito. Lo stabile di 430 metri quadrati si trova in via Calatafimi e fino ad oggi per le 7 mensilità il Comune ha speso 21.319 euro “pagate dal Comune per una sede che avrebbe dovuto dare spazi più confortevoli alle associazioni, che fino ad aprile erano insediate nell’edificio Zazzini di via Trieste, ma che ad oggi è ancora inagibile” dice Rossi che contesta anche le modalità di selezione e il prezzo di locazione, inizialmente pattuito a 7 euro al metro quadrato, sceso poi a 6,80 euro e aumentato infine nuovamente fino a 7,20 euro con un prolungamento del contratto che si estende da 8 a 10 anni. Ma esiste anche un altro problema secondo Rossi dal momento che per alcuni locali di cui il Comune è locatario si era deciso di non rinnovare l’affitto, spostando tutti nella sede di via Calatafimi. “Ma gli attentissimi Amministratori dicono di essersi improvvisamente accorti che l’immobile di via Calatafimi n.26 è inadeguato ad accogliere tutte le associazioni ospitate nei locali di via Trieste e di via Baracca e quindi si vedono costretti a mantenere in essere il contratto di locazione dei locali di via Baracca e in conclusione ai 36.547,20 euro del canone annuo di via Calatafimi vanno aggiunti i 6047,00 euro dei locali di via Baracca per un totale di 42.594,20 euro, e cioè 11.140,20 euro l’anno in più rispetto a quello che il Comune pagava prima della scadenza del contratto di via Trieste e 6547,20 euro in più rispetto a quello che avrebbe pagato rinnovandolo”.  



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X