Stangata sulla Maceratese
Multa e squalifiche dopo Cascinare

ECCELLENZA - Biancorossi sanzionati dal giudice sportivo con 1000 euro e la diffida. Fermati per un mese il direttore generale Mirko Sirolesi ed il massaggiatore Sante Rossetti
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Sirolesi-Tardella1-300x225

Il dg Mirko Sirolesi in compagnia del presidente Maria Francesca Tardella

di Filippo Ciccarelli

Non è stato tenero il giudice sportivo con la Maceratese ed i suoi dirigenti. Costa infatti 1.000 euro la trasferta di Cascinare, ai quali vanno aggiunti le spese che la società biancorossa dovrà sostenere per rifondere a quella biancorossoblù per la riparazione della rete che delimita la tribuna dal campo. Nel comunicato della Figc la somma e la diffida sono giustificate “Per aver dal 15° minuto del secondo tempo e sino al termine della gara un gruppo di propri sostenitori posto alle spalle di un AA attinto lo stesso alla testa, alla schiena e alle gambe con sputi e spruzzi d’acqua. Per avere inoltre al termine dell’incontro alcuni esagitati divelto la rete di recinzione che separa le tribune dal terreno di gioco. Si obbliga la Società a risarcire detti danni demandando per la quantificazione agli Organi competenti. In campo avverso. Recidiva”. Due componenti dello staff dirigenziale (Mirko Sirolesi) e tecnico (il massaggiatore Sante Rossetti) sono stati squalificati fino al 9 novembre: entrambi sono inibiti “per avere a fine gara rivolto frasi offensive ai sostenitori locali”. Alla squalifica di Mattia Benfatto (espulso per doppio giallo) si aggiunge l’arrivo nella lista dei diffidati per Luca Arcolai, che ha ricevuto la scorsa domenica il terzo cartellino giallo dall’inizio del campionato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X