La nuova provincia: i 44 Comuni

Con la manovra a rischio 17 Municipi. Ecco i probabili accorpamenti e la nuova cartina
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Nuova-provincia-di-Macerata2-300x279

LA NUOVA PROVINCIA – In rosa i nuovi comuni (clicca sull’immagine per ingrandirla)

di Gabriele Censi

Le conseguenze della manovra economica annunciata ieri sugli enti locali produrrebbero un accorpamento di piccole province e piccoli comuni. Il risultato sul nostro territorio sarebbe la scomparsa di molti municipi soprattutto della montagna (leggi l’articolo). In attesa di trovare conferme alle scelte annunciate (l’emendamento che cambia le cose è sempre dietro l’angolo, anche se la crisi stavolta lascia molti meno margini per correzioni dell’ultim’ora) proviamo a ridisegnare la mappa dei comuni maceratesi. Non più 57 dunque ma 44: partendo da Visso sarebbe probabile che confluiscano nel centro montano Ussita e Castelsantagelo sul Nera, mentre Montecavallo andrebbe nel Comune di Pievetorina. Lo stesso potrebbe fare Muccia ma in alternativa potrebbe mantenere l’autonomia unendo le forze e la popolazione con Pievebovigliana. Neanche tutte e tre insieme riescono a superare i mille abitanti i comuni di Fiastra, Fiordimonte e Acquacanina, il limite si supererebbe con Bolognola per la quale abbastanza naturale sarebbe l’accorparmento con Sarnano. Come Sefro con Pioraco e Ripe con San Ginesio.

 

gagliole

Gagliole andrebbe con Castelraimondo e Poggio San Vicino con Apiro; matrimonio possibile tra Cessapalombo e Camporotondo di Fiastrone, per Gualdo la scelta è tra Sarnano e Penna San Giovanni dove condividerebbe il sindaco con Monte San Martino. Questi ultimi due comuni stavano ancora riflettendo sull’opportunità di lasciare lal Provincia di Macerata per Fermo ma in questo nuovo contesto non ci sarebbe più la neonata provincia che dovrebbe tornare con Ascoli. Un esercizio fantasioso di geografia amministrativa che potrebbe non essere lontano dalla realtà visto che ad alzare la voce contro sarebbero i più piccoli e meno ascoltati. Al di là dei municipi la speranza è che della montagna non ci si dimentichi, soprattutto alla fine della stagione turistica quando saranno i pochi che resteranno a dovere tenere duro anche per il futuro dei “metropolitani”.

Nelle foto di Guido Picchio i 17 Comuni  sotto i mille abitanti visti dall’alto (vietata la riproduzione)

cessapalombo1-300x200

Cessapalombo (562 abitanti)

bolognola1-200x300

Bolognola (168 abitanti)

fiastra4-300x200

Fiastra (596 abitanti)

pievebovigliana

Pievebovigliana (894 abitanti)

poggio-s.vicino4-300x200

Poggio San Vicino (313 abitanti)

sefro1-300x200

Sefro (464 abitanti)

ripe-s.ginesio

Ripe San Ginesio (849 abitanti)

fiordimonte

Fiordimonte (228 abitanti)

camporotondo2-300x200

Camporotondo di Fiastrone (612 abitanti)

muccia2-300x200

Muccia (936 abitanti)

monte-cavallo-2-200x300

Montecavallo (153 abitanti)

castelsantangelo_sul_nera

Castelsantangelo sul Nera (316 abitanti)

acquacanina

Acquacanina è il Comune più piccolo con 123 abitanti

s.martino4-300x200

Monte San Martino (808 abitanti)

gualdo6-300x200

Gualdo (903 abitanti)

ussita5-300x200

Ussita (168 abitanti)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X