Potenza Picena esplode di gioia
Capitan Cento: “Non ho più aggettivi
per descrivere questa squadra”

PROMOZIONE
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Potenza-Picena-festeggia

Il Potenza Picena festeggia la vittoria sul Portorecanati

di Mauro Nardi

“Non ho piu’ aggettivi per descrivere questa squadra”. Sono le parole di Marco Cento, capitano del Potenza Picena, dopo la finale play off vinta contro il Portorecanati al Salvo D’Acquisto di Loreto. Un successo che vale mezzo biglietto per il passaggio in Eccellenza. “Abbiamo avuto subito una buona occasione, poi siamo andati in difficoltà per via del loro grande possesso palla – ha detto il giallo – rosso – Portorecanati si è dimostrata una bella squadra, ma credo di non esagerare se dico che ha vinto la squadra che piu lo merita, per quanto dimostrato durante la stagione regolare chiusa in testa, per lo sfortunato spareggio con la Monturanese. Se non avessimo vinto questa partita sarebbe stata proprio una grande beffa, per me, per la società, per i miei compagni e i tifosi che ci hanno sempre sostenuto.  Abbiamo stretto i denti, lottato su ogni pallone e colpito nel momento opportuno, probabilmente in quella che è stata l’unica grossa azione creata sino a quel momento – continua con una sincerità al di fuori del normale il capitano, che getta lo sguardo al prossimo impegno contro la Cagliese, vittoriosa 2-0 sul Castelfidardo grazie ai gol di Cossa e Cabello -. Sarà un’altra grande battaglia, se la Cagliese ha raggiunto il nostro stesso traguardo significa che è una squadra con grosse potenzialità. Ora però godiamoci questo successo, poi inizieremo a preparare l’ultima tappa di questa bellissima stagione”. Tanto rammarico e amarezza invece in casa Portorecanati, costretto ad interrompere il sogno promozione dopo il terzo posto in campionato e la semi finale vinta con il Porto Sant’Elpidio. L’undici di Busilacchi ha provato a fare la partita soprattutto nella prima frazione di gioco dove ha racimolato almeno quattro buone occasioni. Clamorose quelle capitate sui piedi di Gasparrini (traversa interna con palla che rimbalsa trenta centimetri fuori dalla linea di porta) e Amadio. Il tutto condito da due episodi sospetti in area potentina. “Ancora una volta l’arbitro ci ha messo del suo – ha commentato negli spogliatoi l’allenatore Massimo Busilacchi – dopo trenta secondi c’era un rigore a nostro favore, ma anche nel finale il fallo su Baldi meritava una sansione. Questa sconfitta sembra un film già visto, con tante occasioni non concretizzate. Un salvataggio sulla linea, una traversa e tanto altro ancora. La fortuna ci ha ancora una volta girato le spalle ma usciamo da questi play off a testa alta. In bocca al lupo al Potenza Picena e tanti complimenti e ringraziamenti ai miei ragazzi per questa fantastica stagione da protagonisti, la seconda consecutiva dopo quella dell’anno scorso in Prima categoria”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X