Casini festeggia a Ballarò
Pettinari carica i suoi
in piazza Battisti

- caricamento letture

festa_pettinari5-300x225

di Alessandra Pierini

Pierferdinando Casini, arrivato due volte nella nostra provincia nelle scorse settimane per sostenere la candidatura di Pettinari, sembra essere proprio affezionato a Macerata: questa sera nel salotto di Ballarò, in diretta su Rai 3, il leader dell’Udc ha risposto a Fabrizio Cicchitto del Pdl portando ad esempio il caso della provincia di Macerata, dove «siamo avanti al ballottaggio e con un candidato dell’Udc».
Casini è stato anche uno dei primi a congratularsi ieri sera, appena saputo il risultato definitivo ottenuto dalla coalizione di centro sinistra, con il leader Tonino Pettinari, segretario regionale dell’Udc e da sempre molto vicino al leader nazionale. Dopo di lui anche Cesa si è complimentato con il candidato presidente.
Oggi a meno di 24 ore dalla fine dello scrutinio delle ultime schede e a meno di 15 giorni dal ballottaggio, candidati e dirigenti dei partiti che fanno parte della coalizione si sono riuniti a Macerata, prima all’Asilo Ricci per organizzare i prossimi giorni di campagna elettorale, poi sono arrivati tutti insiemi, compatti come in poche altre occasioni, in piazza Cesare Battisti dove Pettinari, trasformato dai risultati del primo turno in un vero leader, si è rivolto ai suoi con quella determinazione e sicurezza di sé che finora non era riuscito ad esprimere.
festa_pettinari4-300x225 Pettinari ha chiamato accanto a sé sul palco tutti i sindaci presenti, da Rosalba Ubaldi di Porto Recanati a Francesco Fiordomo di Recanati, da Roberto Broccolo di Urbisaglia a Luigi Monti di Pollenza e ancora Giovanni Torresi di Pioraco, Cesare Martini appena confermato alla guida del Comune di San Severino e Romano Carancini, sindaco maceratese che ha fatto gli onori di casa: «Abbiamo ottenuto un buon risultato – ha detto Carancini – ma questo non deve farci rilassare. L’astensionismo non ha favorito il centro sinistra ed è lì che dobbiamo lavorare, per portare a votare chi ha ancora qualche dubbio. Io sono un semplice sindaco ma penso che un progetto politico concreto è quello che può portarci alla vittoria. Dialoghiamo poi con tutti quelli che condividono la volontà di mandare a casa le destre. Per quanto mi riguarda, io governerò per 5 anni perché se qualcuno ancora non l’avesse capito  ho tutte le intenzioni di tenere duro».

festa_pettinari2-300x225Tonino Pettinari è al centro del palco, ai lati sventolano da una parte la bandiera del Pd, dall’altra quella dell’Udc a ricordare l’insolito fidanzamento che sembra avere le carte in regola per convolare a nozze. «Ripartiamo dalla piazza – ha annunciato Pettinari – dall’agorà, luogo della democrazia e noi abbiamo scritto una bella pagina di storia della democrazia. Ora però dobbiamo rimetterci a lavorare. Chiedo a tutti, amici e cittadini, di darmi ancora la possibilità di parlare, di stare tra la gente, di spiegare le nostre intenzioni e il nostro progetto, di far capire che non abbiamo paura di affrontare i problemi e di confrontarci. Dobbiamo dire alla gente che il futuro si scrive non rassegnandosi ma partecipando alla vita pubblica del nostro paese». Ancora una volta Pettinari ha passato in rassegna i punti nevralgici del suo programma, il lavoro, le infrastrutture, la persona sociale per poi concludere: «Ora non divaghiamoci e mettiamoci subito al lavoro, sin da stasera perché abbiamo ancora molto da fare».

festa_pettinari3-300x225 festa_pettinari7-300x225



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X