Corso Cairoli
vs
Corso Cavour

L'Associazione centro commerciale Le Casette chiede maggiore collaborazione e si dice delusa per l'esclusione dalla Notte Tricolore
- caricamento letture
giacomo_berdini

Giacomo Berdini

di Alessandra Pierini

«Nell’anniversario dell’Unità d’Italia, dovremo seguire l’esempio dei nostri antenati ed essere uniti all’interno della stessa città». E’ questo l’invito di Giacomo Berdini, presidente della neonata associazione “Centro Commerciale Culturale Le Casette” che raccoglie i commercianti della via. Berdini si rivolge agli altri appartenenti alla categoria e in particolare a quelli che hanno le loro attività in centro storico e in Corso Cavour: «Credo che la collaborazione sia diventata indispensabile e lo sarà ancora di più in futuro. Ci chiediamo perchè anche nei festeggiamenti per il 150mo anniversario dell’Unità siamo stati esclusi dalla notte bianca. A noi avrebbe fatto piacere partecipare ma nessuno ci ha contattato. Chiediamo alle altre associazioni cittadine di farci sapere come vogliono rapportarsi con noi. Chiediamo anche una maggiore collaborazione da parte dell’amministrazione che deve esserci vicina non con contributi in denaro, ma rendendo più facile la realizzazione di idee e l’organizzazione di eventi».

vie_con_tricolore_4-300x200

Le bandiere tricolore in corso Cairoli

Così il borgo casettaro, il più vivace e forse anche il meno corrotto dalla modernità, cerca la sua dimensione all’interno della città e l’integrazione con quel centro storico raffinato e a volte  un po’ snob verso chi opera fuori le mura e con Corso Cavour, la city finanziaria.
L’associazione “Centro Commerciale Culturale Le Casette” si propone di valorizzare la via anche con piccoli eventi. L’iniziativa d’esordio è stato l’allestimento con le bandiere italiane: «Qualcuno dice che abbiamo copiato Corso Cavour. In realtà le bandiere sono state acquistate tempo fa. Noi commercianti ci siamo autotassati per acquistarle e le abbiamo anche appese autonomamente in una serata freddissima. Ci è sembrato un modo per valorizzare questa festa e molti hanno apprezzato, tanto che anche i privati hanno esposto le bandiere sui loro balconi. E’ stata una nostra idea ma non vogliamo il primato. Quello che davvero conta per noi è che possiamo lavorare tutti insieme per migliorare questa città».

Orazi-Ulderico

Ulderico Orazi in Consiglio comunale

Dall’altra parte della città, Ulderico Orazi, consigliere comunale e rappresentante dei commercianti di Corso Cavour, risponde spiegando  come è nata l’idea delle bandiere: «Ci siamo confrontati per promuovere un’iniziativa per l’anniversario, in particolare abbiamo pensato ad una rievocazione storica che coinvolgesse Corso Cavour, via Garibaldi, Piazza Mazzini e Corso Cairoli in modo da ripercorrere la storia anche con i nomi delle strade. L’abbiamo proposto all’amministrazione che ha voluto coinvolgere anche Piazza della Libertà. Poi purtroppo l’idea della rievocazione è stata scartata in favore della Notte tricolore e l’apertura serale dei negozi. A questo punto abbiamo deciso di tappezzare Corso Cavour con delle bandiere e l’idea ha cominciato a circolare ».
Al di là di chi ha avuto l’idea delle bandiere, le porte di Corso Cavour sono aperte: «Noi non rivendichiamo in alcun modo la paternità dell’idea, chi l’ha avuta, l’ha avuta e siamo aperti a qualsiasi forma di collaborazione purchè si faccia il bene della città».

vie_con_tricolore_3-300x202

Le bandiere tricolore in corso Cavour

E di sicuro hanno fatto bene alla città le tante iniziative in programma questi giorno per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

Come ha scritto domenica Giancarlo Liuti esporre le bandiere in Corso Cairoli e Corso Cavour è un segnale indubbiamente positivo, un esempio  di “testimonianze vive di una coscienza attuale e di una riscossa morale”.

***

Nelle tante bandiere la coscienza di una città:

https://www.cronachemaceratesi.it/2011/03/12/nelle-tante-bandiera-la-coscienza-di-una-citta/

berretto-garibaldino

Oltre alle bandiere tricolore alcuni negozi della città hanno messo in vendita anche il berretto garibaldino

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =