Faceva la “cresta” sui libretti
Nei guai dipendente delle poste

FIUMINATA - La donna è accusata di truffa aggravata
- caricamento letture
poste

Un ufficio postale (foto d'archivio)

Pochi soldi, al massimo 100 euro, ma sistematicamente sottratti dai conti correnti e dai libretti postali di ignari anziani: è questo quanto messo in atto da una dipendente dell’ufficio postale di Fiuminata che per questo motivo è finita nei guai. Le indagini dei carabinieri sono partite a seguito della segnalazione arrivata da una correntista che aveva notato degli strani movimenti sul suo libretto postale. Altre persone ascoltate dai militari hanno in seguito confermato di aver subito ammanchi, seppur di lieve entità. I casi riconosciuti e accertati per i quali la dipendente postale è finita nei guai sono al momento cinque. Per lei l’accusa è di truffa aggravata dall’averla perpetrata durante l’orario di lavoro svolgendo un pubblico servizio e a danno di persone anziane.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X