Il ruggito di Momo
“Con Macerata ho chiuso,
non sono un bancomat”

Dopo quasi un anno torna a parlare Maurizio Mosca: "Ecco la mia nuova storia senza calcio e politica. Carancini e i suoi mi hanno deluso. Non ho nessuna intenzione di rientrare alla Maceratese e dall'anno prossimo lascerò anche softball e pallavolo"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
mosca-principi

Maurizio Mosca con Renato Principi, consiglieri comunali e anime della lista civica Città Viva che riscosse un grande successo alle elezioni del 2005

di Filippo Ciccarelli

Lunedì, dagli studi maceratesi di E’tv Marche, Maria Francesca Tardella aveva lanciato il sasso; rivolgendosi direttamente a Maurizio Mosca, aveva detto che l’ex presidente biancorosso rimaneva una risorsa importante per la Maceratese, avendo tra l’altro ancora il 50% delle quote, e che in società contavano sul suo ritorno. Oggi abbiamo contattato telefonicamente il diretto interessato, che ha risposto alle nostre domande senza scansarne nessuna e senza giri di parole. Ecco cosa ci ha raccontato sui biancorossi, passando per gli altri sport maceratesi, e quelle voci sull’Ancona calcio…

Buongiorno signor Mosca: le chiedo subito se ha sentito le dichiarazioni del d.g. della Maceratese, la signora Tardella, nel corso della “Serata Biancorossa” su E’tv…
No, sinceramente no, non sapevo che lei fosse andata in onda…

Ecco, tra le altre cose ha dichiarato che, visto che lei ha ancora le metà delle quote della società, loro conterebbero su un suo rientro nella Maceratese…
È iniziata una nuova storia. Per tutti.

Questa è una risposta alla Carancini…
Ecco, è proprio una risposta alla Carancini. È iniziata una nuova storia per tutti. Non ho nessuna intenzione di rientrare nella Maceratese.

mosca_maurizio_0106-279x300

Maurizio Mosca in una partita con la squadra dei consiglieri comunali

Ragionando per vie fantasiose, ci sarebbe una condizione per cui lei sarebbe disposto a rientrare? Cioè a dire, “se succedesse questa cosa io rientrerei nella società…” ?

Direi che in questo momento è impossibile, nel senso che quello che mi hanno fatto un po’ di mesi fa ormai rimane, rimarrà, per cui…

A chi si riferisce? A membri attuali presenti nella Maceratese o ad altre persone?
Io mi riferisco al discorso delle elezioni comunali. C’è gente che ha fatto una scelta che è stata diversa dalla mia, per cui io ritengo che una persona come me dev’essere presa in toto e non soltanto per quello che serve a qualcun altro, in particolare a Macerata. Cioè, non è giusto che io paghi, come sto pagando da 30 anni molta parte dello sport maceratese e poi gli amici, quando vedono che ci sono dei problemi, mi scaricano e si accordano tra di loro per portare le cose avanti. Quindi è proprio una questione di “incazzatura”, per quanto mi riguarda io ho chiuso con Macerata. Ho fatto male a non chiudere col softball e con la pallavolo (sponsorizza la squadra femminile dell’Helvia Recina, ndr), ma lo farò il prossimo anno. È soltanto una questione di tempo.

Per cui è impossibile un suo rientro nella Maceratese…
Assolutamente impossibile, lo escludo categoricamente.

Mosca-Maceratese

Maurizio Mosca sulla panchina della Maceratese

Come mai, allora, lei ha ancora la metà delle quote della Maceratese?
Perché non mi hanno mai convocato per cedere la mia parte. Ieri ho saputo che mi ha cercato il presidente Paci ma ero fuori sede. Penso che lo faranno a breve, ma non è un problema per me. Io considero queste persone come gente per bene, loro lo sanno a cosa mi riferisco e lo sanno da tempo. Io non ho nessun problema a cedere loro le quote, lo avevo già detto un anno fa, sto aspettando che qualcuno mi chiami e mi dica di farlo, tutto qui.

Un’ultima domanda. Ci sono delle voci che dicono di un suo interessamento, non so se ci sia stato o se sia presente, verso l’Ancona calcio. Cosa c’è di vero?
Il mio interessamento verso l’Ancona non c’è. C’è soltanto un fatto che non posso smentire, che una mia società, la mia più importante società, ha sede ad Ancona.

mosca-pistarelli

Maurizio Mosca con Fabio Pistarelli

A livello di sponsorizzazioni non c’è stato nulla quindi?
No, diciamo che la mia sede ad Ancona che è guidata dal mio socio e dal sottoscritto non rimarrebbero insensibili alle richieste di aiuto di un sindaco serio come quello che c’è ad Ancona. Ma non per me, più per il mio socio che è un anconetano, ecco. Il mio socio, inoltre, ha spesso contribuito con questa società a sponsorizzare la Maceratese, se qualcuno ci chiedesse il contrario non potrei dire di no, assolutamente.

mosca-paci

Maurizio Mosca con Massimo Paci



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X