“Una via per Bettino Craxi”
Costamagna torna all’attacco

L'ex sindaco di Civitanova: "La Giunta Mobili non ha mantenuto l'impegno"
- caricamento letture

craxi_bettino

di Laura Boccanera

<<Dopo 4 anni dall’impegno di intitolare una via a Bettino Craxi ancora nulla è stato fatto>>. Continua a far discutere la toponomastica di Civitanova, dopo le polemiche sulla volontà di intitolare una via a Italo Balbo. Lo scorso novembre la commissione toponomastica dopo una riunione aveva stabilito i personaggi ai quali dedicare l’intitolazione di alcune vie, fra loro oltre Pietro Calamandrei e Francesco Carnelutti anche Italo Balbo. Fausto Troiani del Pdl aveva difeso la scelta sostenendo il ruolo avuto da Balbo nell’aviazione e non come esponente del fascismo. L’opposizione aveva risposto con la richiesta inviata dal consigliere Pd Francesco Micucci alla commissione toponomastica di intitolare una via a Alcide De Gasperi. Ad intervenire è questa volta il segretario provinciale del Psi Ivo Costamagna che torna a chiedere, a sua volta, che fine abbia fatto la richiesta di ricordare con una strada il fondatore del socialismo. <<In occasione dell’undicesimo anniversario della morte di Bettino Craxi chiedo, a nome di tutti i socialisti civitanovesi, al Sindaco Mobili ed alla competente Commissione, il rispetto di un impegno, pubblicamente e liberamente, assunto prima delle ultime elezioni Comunali del 2007.

COSTAMAGNA

Ivo Costamagna

Ad assumere quell’impegno, oltre al “candidato” Sindaco Mobili, fu anche l’allora Consigliere Regionale ed attuale Presidente delle Farmacie Comunali nonchè “plenipotenziario” Pdl, Ottavio Brini. Brini, per la verità, andò oltre indicando anche il “luogo”: i Giardini Pubblici di Civitanova Marche. Sono passati 4 anni e nulla è stato fatto – sottolinea Costamagna –  quella promessa è, chiaramente, servita per mantenere i voti di centinaia di Socialisti che, sbagliando, hanno continuato a votare lui e Mobili>>.  Una menzogna, secondo Costamagna che offende la cittadinanza tanto che l’ex sindaco socialista promette di avviare una raccolta di firme per chiedere l’intitolazione di una via e la contemporanea sfiducia al sindaco. <<Questo resta l’unico atto possibile – continua – per dare ai civitanovesi aldilà del risultato del voto sulla mozione in consiglio comunale, la certezza di poter contare su di un’opposizione di centro sinistra che vuole davvero smantellare l’elitario sistema di potere instaurato da Brini e co. In questi 15 anni la politica ha danneggiato enormemente Civitanova e tanta povera gente presa in giro da promesse mai mantenute, ora basta>>. Lo scorso 16 gennaio, in occasione dell’anniversario della morte di Jan Palach, anche il consigliere Fli Giorgio Pollastrelli ricordò che la sua richiesta di intitolazione di una via al martire di Praga giace da 3 anni in commissione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X