Piscine di Fontescodella: “I lavori sono fermi
ma si paga già il mutuo”

La denuncia della lista Macerata è nel cuore
- caricamento letture
Fabrizio-Nascimbeni

Fabrizio Nascimbeni, consigliere comunale di Macerta è nel cuore

I lavori per le piscine di Fontescodella sono al palo, ma si paga già il mutuo. La denuncia arriva dai consiglieri comunali Fabrizio Nascimbeni e Francesca D’Alessandro della lista civica di opposizione Macerata è nel cuore. I due hanno presentato un interpellanza e la risposta è prevista prima del Consiglio comunale di domani pomeriggio.
“Abbiamo appreso – si legge nel testo – dell’esistenza di un mutuo trentennale dell’ importo di 4milioni di euro acceso nel 2006 con la Cassa Depositi e Prestiti S.p.a., finalizzato al pagamento dei lavori di realizzazione del complesso natatorio di Fontescodella, rimborsato per la metà dall’Università di Macerata, come previsto dalla delibera di giunta n. 477 del 25/11/2004.
Considerato che da quanto abbiamo appreso dal Sindaco nell’ultima seduta consiliare, persiste un’assoluta incertezza circa l’imminente risoluzione dei complessi problemi per l’avvio dei lavori per la realizzazione dei nuovi impianti natatori di Fontescodella, con conseguente svalutazione delle somme erogate già dal 2006 e non utilizzate, per il cui rimborso si stanno già pagando le relative rate di mutuo si interroga l’Amministrazione comunale su quali provvedimenti intenda adottare per risolvere il problema delle somme non utilizzate ricevute con il Mutuo acceso presso la Cassa Depositi e Prestiti S.p.a.”
Le rate annuali ammontano a 240.000 euro a cui vanno sottratti 110.00 euro di interesi attivi. “Nel 2009 sono stati pagati 240.000 euro – spiegano i consiglieri di Macerata  è nel cuore -, nel frattempo i soldi che arrivano dalla Casa Depositi e Prestiti sono dirottati in un conto corrente del Comune. Nel 2009 quei soldi hanno fruttato interessi per 110.000 euro: in pratica sono stati pagati 240.000 euro, mentre è stato incassato meno della metà. Più si andrà avanti con gli anni e più questa somma auemnterà e a pagare sono i cittadini.  Alla luce di questi fatti – aggiungono Nascimbeni e D’Alessandro –  le parole del Sindaco sulla drammaticità della situazione riguardo il Bilancio suonano veramente come una presa in giro!
Il Sindaco è veramente preoccupato per il Bilancio? Allora perché non comincia a fermare gli sprechi, ad esempio spegnendo questo mutuo che rappresenta una vera e propria emorragia priva di ogni senso logico? Chi ci guadagna da questa situazione, a parte la Banca che riceve copiosi interessi?! Tutti soldi dei cittadini buttati al vento, una profonda offesa ai maceratesi in questo periodo di crisi che attanaglia tante famiglie!”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X