Fli, Brengola difende Giulio Conti:
“Ingiusta la nomina di Corrado Speranza
come coordinatore provinciale”

- caricamento letture
baldassarri_bocchino_08-300x266

Mario Baldassarri e Italo Bocchino venerdì a Macerata

Dall’avvocato civitanovese Vincenzo Brengola:

La nomina di Corrado Speranza a Coordinatore Provinciale di FLI, fatta venerdì, è l’esempio della peggiore operazione da Prima Repubblica, fatta a dispetto tra il fatto e il predicato. Ha ragione l’On. Giulio Conti quando afferma che ieri si è avallata la nascita di una corrente a cui i vertici del Partito hanno dato, coscientemente o stupidamente, il loro placet.

Appare veramente singolare che si affermi che i responsabili del nuovo Partito saranno l’espressione delle scelte della base per poi svelare una nomina calata dall’alto, non condivisa e tenuta segreta anche dallo stesso interessato fino all’annuncio stesso.

Effettuare riunioni, organizzare lavori, proporre motivi alternativi di organizzazione del nuovo Partito, per poi giocare sotto il tavolo è proprio un bel dire ed esempio di correttezza e d’investimento sul futuro.

Sfiduciare, o mettere in umana difficoltà le persone che da 6 mesi e in tempi non sospetti, si sono spese per sostenere chi di politica vive è un comportamento ingiusto ed irrispettoso che i vertici di quello che vuole essere un Partito dovrebbero andare a spiegare personalmente alle centinaia di giovani che domenica, a Civitanova, si riuniranno pronti a gettare il cuore altre lo steccato, per una politica raccontata diversa da come gli viene mostrata.

Questa decisione scellerata presa , non per la persona, ma per il metodo ha già creato le basi per far nascere le prime rotture all’interno del nuovo movimento di Fini, atteso che la maggioranza dei responsabili di Circolo non la condivide.

Invito caldamente Corrado Speranza a fare un passo indietro se è vero che vuole bene a questo neo Partito e riprendere i lavori da dove si sono lasciati nella ultima occasione, dove nessuno gli ha misconosciuto il giusto ruolo.

Diversamente dovrà assumersi la responsabilità politica sin d’ora della creazione di correnti all’interno di FLI. Ovvero della incrinatura dei lavori già intrapresi e comunque della scelta di un metodo diverso da quello concordato e condiviso da tutti”.

Vincenzo Brengola



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X