Macerata: “Via Pancalducci
non è una pista di Formula Uno”

- caricamento letture


Macchine che sfrecciano a tutta velocità incuranti di qualsiasi pericolo, tamponamenti che oramai sono all’ordine del giorno e pedoni che sono fortunati quando riescono ad attraversare la strada senza incidenti. Dopo la protesta dei residenti di Borgo Santa Croce per l’erba alta nei giardini sotto casa, stavolta tocca a via Pancalducci (nella zona all’altezza del distributore Agip) dove la situazione per i residenti sta diventando davvero insostenibile, tanto che hanno chiesto al consigliere Fabio Massimo Conti della Lista Conti – Macerata Vince di farsi loro portavoce in consiglio comunale. “Non è possibile continuare a vivere tranquilli in una zona dove c’e’ il rischio ogni volta che si esce di casa di essere investiti dalle auto in corsa – sottolinea Conti -. Per questo presenterò un’interrogazione con cui sollecitare l’amministrazione a intervenire al più presto. In particolare chiederò di installare un semaforo a chiamata per facilitare l’attraversamento dei pedoni o nuova segnaletica orizzontale e verticale, come i dissuasori luminosi, che dovrebbero servire da deterrente per diminuire la velocità delle auto. Interventi semplici ma immediati che spero possano migliorare la situazione in una delle vie più trafficate della città”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X