Fallimento Maceratese,
la delusione dei tifosi

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

tifosi

di Andrea Busiello

Ora è ufficiale: la Maceratese sarà dichiarata fallita. E in città la notizia si è sparsa velocemente. Ormai non ci sono più nemmeno quelle residue (e forse fantasiose) chance di salvare il salvabile. Sono stati portati i libri contabili in tribunale e così si è messo fine ad una storia che è andata a finire decisamente male. Le colpe? Difficile dire se è stata colpa di questo o di quell’altro ma di certo l’attuale presidente ‘Umberto Ulissi che in estate aveva preso in mano un “giocattolo” che si è poi frantumato lentamente in miliardi di pezzi. L’unica nota di merito va allo staff che in condizioni davvero pessime è riuscito a fare autentici miracoli e può tutt’ora, malgrado la parola rimborsi non sia di casa in seno ai tesserati targati Maceratese, ancora cercare di evitare la retrocessione. Come dicevamo, in città la notizia si è sparsa subito come una macchia d’olio in discesa e così ecco la rabbia e la disperazione di alcuni tifosi.

“Una delusione inimmaginabile questo fallimento – esordisce così Marco Petracci – Dopo la “rinascita” di qualche anno fa con Malavolta, che i soldi ce li aveva e li spendeva, siamo incappati in personaggi discutibili, che ancora una volta hanno portato alla deriva la squadra e la società”. Il pensiero di Marco va poi alla squadra che sta alacremente lottando per evitare la retrocessione in Eccellenza: “La squadra, per come sta lottando quest’anno non merita questa situazione societaria e quello che fa più male è che non ci sia nessuno a Macerata che abbia veramente a cuore la Maceratese. Comunque da grande tifoso della Maceratese faccio un gigantesco in bocca al lupo ai giocatori per il finale di stagione”. Da una sponda all’altra il leit motif mixato tra rassegnazione e delusione non si placa ed in merito Luca Ballini esordisce: “E’ dall’età di 5 anni, ed ora ne ho 22, che seguo la Maceratese e vedere la squadra della mia città finire in questo modo è davvero un sacrilegio per me. Purtroppo siamo stati vittime di gestioni societarie scellerate e alla fine ecco quello che era annunciato. Il fallimento”. Luca continua il suo pensiero dicendo: “Sinceramente mi auguro che la nuova società che si verrà a creare possa essere sinergica con la Vis Macerata perchè non è possibile che in città si disperdano le forze. Con una sola squadra si potrebbe tranquillamente puntare al professionismo”. La rabbia dei tifosi è senza fine e così anche Daniele Picchio non può esimersi dall’essere concorde con chi l’ha preceduto: “Una situazione del genere fa male e mi auguro che finisca questa “sfilata” di presidenti che fanno tutto fuorchè gli interessi della Maceratese e venga una proprietà che porti la società dove gli compete, ovvero tra i professionisti”.

(Nella foto, invece, la curva biancorossa).

Il comunicato della società



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X