Sprint della capolista Cesena:
due gol nei primi 7 minuti,
la Recanatese cade (1-2)

SERIE C - La squadra di Toscano centra la sesta vittoria consecutiva e consolida il primato. Partenza choc per i leopardiani che pagano a caro prezzo le disattenzioni difensive e subiscono le reti di Silvestri e Shpendi. A metà ripresa accorcia Ferretti, nel finale Melchiorri sfiora il pari con un colpo di tacco

- caricamento letture
daniele-ferretti-recanatese

Daniele Ferretti, autore del gol della Recanatese

di Andrea Cesca 

La Recanatese paga a caro prezzo le disattenzioni difensive nei primi dieci minuti di gioco, al “Nicola Tubaldi” passa il Cesena, la capolista centra la sesta vittoria consecutiva e consolida il primato in classifica. La squadra di Toscano dopo soli sette minuti è avanti di due reti, autori Silvestri e Shpendi. Giovanni Pagliari ridisegna la squadra in avvio di ripresa, subito Carpani fallisce la rete per dimezzare lo svantaggio, i padroni di casa trovano il gol con il neo entrato Ferretti al 77’ ma non basta. Nonostante un finale di gara in sofferenza l’undici romagnolo riesce a portare a casa i tre punti. Mastica amaro la Recanatese, che ha reclamato per un fallo in attacco sulla rete dell’1 a 0 del Cesena, Sbaffo e compagni restano in zona playoff ma perdono contatto dalle prime posizioni assaporate solo poche settimane fa.

Giovanni Pagliari ha smaltito l’influenza che lo ha costretto a disertare la trasferta di Carrara e va in panchina. Nelle file dei giallorossi tornano a disposizione anche Longobardi che ha scontato un turno di squalifica e Raparo. Melchiorri dopo una settimana passata a letto a causa del male di stagione figura tra le riserve. Non sono del match gli infortunati Re, Manè e Veltri, il grande ex Ricci che ha indossato la maglia dei romagnoli in Serie A, B e C parte titolare. Una sola defezione per l’allenatore Domenico Toscano, vale a dire Ciofi, il Cesena deve fare a meno degli ultras della Curva Mare (un centinaio stasera) i quali hanno deciso di restare fuori dallo stadio “Nicola Tubaldi” per l’obbligo della fidelity card, lo spettacolo sugli spalti ne risente, l’incasso pure. I numeri con i quali la capolista arriva sul Colle dell’Infinito sono da capogiro, dopo la sconfitta rimediata nella gara d’esordio contro l’Olbia il Cavalluccio ha inanellato dodici vittorie e tre pareggi, la porta di Pisseri è inviolata da 524 minuti. Il Cesena è l’unica squadra che è andata a segno in tutte e sedici le partite disputate.

Sono quattro le novità nell’’undici titolare della Recanatese rispetto a Carrara, detto del rientro di Longobardi, contro il Cesena ritrovano la maglia da titolare Morrone, Lipari e Giampaolo; Senigagliesi accostato negli ultimi giorni alla Sambenedettese va in panchina. Pagliari schiera i suoi con il 3-4-3, Sbaffo è la punta centrale.

L’inizio è da incubo per la Recanatese, al 5’ Meli devia in angolo con i piedi la conclusione di Berti, sul tiro dalla bandierina di Adamo Silvestri svetta di testa appoggiandosi su Giampaolo, la palla sbatte sul palo interno alla destra del portiere e termina in rete, 0 a 1. La Recanatese abbozza una reazione, Pisseri blocca il destro secco ma centrale di Giampaolo, ma al 7’ il Cesena è già avanti di due reti: la difesa si dimentica di Kargbo, il numero 10 originario della Sierra Leone entra in area sulla destra e serve l’assist a centro area, bomber Shpendi deve solo spingere la palla in fondo al sacco. La “falsa partenza” complica maledettamente il compito della Recanatese che inizia a fare giro palla senza trovare gli spazi per affondare, il Cesena aspetta ma quando riparte è pericoloso: al 34’ Meli in uscita ha la meglio nel faccia a faccia con Berti, poi Peretti si rifugia in angolo. I leopardiani avrebbero la possibilità di riaprire il risultato al 37’ con Giampaolo, il destro a mezza altezza sbatte sui pugni di Pisseri. Si va al riposo dopo un minuto di recupero con i leopardiani sotto di due reti contro la corazzata del campionato.

melchiorri-pineto

Federico Melchiori in azione

Pagliari ridisegna la Recanatese per il secondo tempo, entrano Prisco e Melchiorri per Ricci e Giampaolo, il 3-4-3 iniziale diventa adesso 4-4-2. Subito i giallorossi hanno la palla buona per dimezzare lo svantaggio, al 48’ Melchiorri mette Carpani a tu per tu con Pisseri, il numero 8 ritarda il tiro consentendo il recupero di Pieraccini. Un minuto dopo Melchiorri di testa non inquadra la porta. La Recanatese è più propositiva ma il Cesena limita i rischi e al 77’ va alla conclusione con Donnarumma, tutto facile per Meli. Una gran bella azione sulla destra consente ai leopardiani di rientrare in partita, Pirozzi allontana di testa il cross di Longobardi, il sinistro di prima intenzione di Ferretti si insacca a fil di traversa, 1 a 2, si ferma a 601 minuti l’imbattibilità di Pisseri. La Recanatese prende coraggio, al minuto 88’ Egharevba va via sulla destra e rimette a centro area, il colpo di tacco Melchiorri esce di poco sul fondo.

Domenica prossima è in calendario la penultima giornata del girone di andata in Serie C, la Recanatese sarà di scena a Gubbio.

RECANATESE (3-4-3): Meli 6; Ricci 6, Ferrante 6, Peretti 6; Longobardi 6, Morrone 6 (31’ st Gomez ng), Carpani 5,5, Quacquarelli 5,5 (31’ st Egharevba ng); Lipari 5,5 (10’ st Ferretti 7), Sbaffo 6, Giampaolo 6 (1’ st Melchiorri 6,5). A disp.: Tiberi, Mascolo, Senigagliesi, Raparo, Canonici. All. Pagliari Giovanni.
CESENA (3-4-2-1): Pisseri 6; Pieraccini 7, Prestia 6, Silvestri 7 (37’ st Piacentini ng); Adamo 6 (1’ st Pierozzi 6), De Rose 6, Francesconi 6, Donnarumma 6 (37’ st David ng); Berti 6 (37’ st Varone 5,5), Kargbo 7 (13’ st Corazza 5,5); Shpendi 6,5. A disp.: Pitti, Chiarello, Bumbu, Hraiech, Ogunseye, Coccolo, Giovannini, Bagli, Siano. All. Toscano.
TERNA ARBITRALE: Valerio Crezzini di Siena (assistenti Iacovacci di Latina e Pinna di Oristano, quarto ufficiale Picardi di Viareggio).
Reti: pt. 5’ Silvestri (C), 7’  Shpendi (C); st 32’ Ferretti (R).
Note: spettatori 675 (di cui 193 ospiti). Calci d’angolo 2 a 4. Ammoniti Adamo, Donnarumma, Egharevba, Varone, Ferretti, Ferrante. Recupero: 7’ (1’+6’).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X