Unione dei Monti Azzurri,
il super autovelox alla polizia locale:
per 3 anni una spesa da 100mila euro

CONSORZIO - L'apparecchio è stato noleggiato ad agosto 2022 e potrà essere riscattatato con una spesa di 5mila euro nel 2025

- caricamento letture
autoscan-speed

Il super autovelox Autoscan Speed

di Monia Orazi

Non solo Camerino (leggi l’articolo), ma anche l’Unione montana dei Monti Azzurri ha acquistato il super autovelox Autoscan Speed, dalla innovativa tecnologia radar capace di leggere le targhe ed operativo con qualsiasi condizione di meteo e di luce, a caccia di chi supera i limiti di velocità, non rinnova l’assicurazione o si dimentica la revisione. L’apparecchio è già in dotazione dall’agosto 2022 al consorzio associato di polizia locale dei Monti Azzurri, che unisce 22 comuni delle province di Macerata, Fermo e Ascoli.

Il consorzio di cui è presidente Giampiero Feliciotti ha investito una cifra che si aggira intorno ai centomila euro, per tre anni di noleggio di tutto l’apparato tecnico e software dal gruppo Maggioli di Sant’Arcangelo di Romagna, inoltre pagando un riscatto finale di 5mila euro diventerà definitivamente di proprietà dell’ente. Un acquisto di cui nessuno ha dato comunicazione pubblica. «Nell’ambito della programmazione dei servizi effettuata dalla conferenza dei sindaci, si è deciso di procedere gradualmente all’installazione di postazioni fisse, nei punti più pericolosi del traffico, circa due per ogni comune aderente al servizio unificato, come specificato nel 2021 – si legge nella delibera dell’Unione montana del maggio 2022 – per postazioni fisse si intendono quelle a funzionamento automatico da remoto, senza la presenza di vigili urbani. Le postazioni mobili sono caratterizzate dalla presenza sul posto del personale della polizia locale, mentre relativamente alle apparecchiature le stesse possono essere costituite anche da impianti fissi, attivati solo al momento della effettiva attività di accertamento da parte del personale presente sul posto, impianti che non necessitano di alcuna autorizzazione preventiva la parte del prefetto e quindi immediatamente installabili e utilizzabili».

A seguito della volontà dei sindaci aderenti, il comandante della polizia locale si è attivato indirizzandosi verso l’autoscan speed: «Presenta le migliori caratteristiche per lo svolgimento del servizio, in quanto rappresenta un innovativo e recentissimo sistema operativo integrato, composto da sistema di rilevamento di ultimissima generazione che opera in qualsiasi condizione di luce e di tempo, mediante un’unica suite di controllo. Risulta opportuno procedere all’acquisto di un primo impianto, mediante il quale effettuare ogni necessaria sperimentazione del servizio, per verificare l’effettiva rispondenza».
L’apparato completo dell’autoscan speed comprende una postazione di controllo infrazioni del codice della strada, per superamento dei limiti di velocità, unità locale di rilevamento, rete dati che collega le unità locali con il posto centrale, postazione di lavoro per l’attività di controllo, il software di gestione, che invia le multe in automatico. La spesa inizialmente preventivata è stata integrata ad agosto con altri diecimila euro, perché in fase di sopralluogo i tecnici della Maggioli hanno ravvisato la necessità di installare un armadio, con un quadro elettrico router Lte del controllo per pubblica illuminazione, che ha comportato un aumento dei costi, fino ad arrivare a 98mila euro, con 36 rate mensili pari a 2150 euro l’una.
Sono compresi nel consorzio di polizia locale Monte San Martino, Penna San Giovanni, Bolognola, Monte Cavallo, Ussita, Castelsantangelo sul Nera nel Maceratese, Smerillo, Belmonte Piceno, Monteleone di Fermo, Rapagnano, Monte Rinaldo, Grottazzolina, Monterubbiano nel Fermano, Montedinove, Montemonaco, Montefiore dell’Aso, Montalto delle Marche, Carassai nell’Ascolano. Nel 2022 nel territorio di competenza sono state elevate multe per 399mila euro, contro i 613mila del 2021.

Stop alle infrazioni Arriva il “super autovelox”

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X