Giornata della memoria
nel ricordo dei deportati
Giuseppe Amaolo e Gioacchino Bracalente

CIVITANOVA - I familiari dei due civitanovesi internati nei lager saranno insigniti di una medaglia d'onore. Ospite anche Carla Martella. Dopo la tradizionale deposizione di una corona d'alloro, venerdì anche un consiglio comunale aperto al Rossini
- caricamento letture
mario-martella

Mario Martella

 

Giornata della memoria, a Civitanova un consiglio comunale aperto con la consegna delle medaglie d’onore a i familiari di Giuseppe Amaolo e Gioacchino Bracalente. Ospite Carla Martella, figlia di Mario Martella, nominato “Giusto fra le nazioni”. La città si prepara a celebrare la Giornata della memoria, in programma venerdì, con un Consiglio comunale in seduta aperta in ricordo delle persecuzioni e dello sterminio del popolo ebraico e di tutti i deportati nei campi nazisti.

La giornata di commemorazione che coincide con l’anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, inizierà alle 8.30 a Civitanova Alta  in vicolo della Luna, ghetto ebraico della città, dove il prefetto Flavio Ferdani, il sindaco Fabrizio Ciarapica ed il presidente del consiglio Fausto Troiani deporranno una corona di alloro.

Alle 9,30 al Rossini si aprirà la seduta che torna in presenza dopo due anni di stop a causa della pandemia. Sarà proprio il prefetto a consegnare le medaglie d’onore ai familiari di due cittadini civitanovesi, Giuseppe Amaolo e Gioacchino Bracalente, insigniti delle medaglie riservate a cittadini italiani, militari e civili che sono stati deportati o internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra nell’ultimo conflitto mondiale. Oltre agli interventi degli amministratori, ospite sarà Carla Martella, figlia di Mario Martella insignito del titolo di “Giusto fra le nazioni” e scomparso nel 2014 per aver salvato un’intera famgilia di origine ebraica dai nazisti. All’iniziativa parteciperanno esponendo i propri approfondimenti, gli studenti degli istituti secondari cittadini accompagnati dagli insegnanti. Il manifesto della giornata della Mmemoria 2023 è stato realizzato, come da tradizione, dai ragazzi dell’istituto Bonifazi, sezione grafica e comunicazione. Il consiglio sarà visibile anche da remoto sulla piattaforma streaming del comune.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X