Betoniera sfonda guardrail,
il conducente fugge:
rintracciato dai carabinieri

TOLENTINO - L'uomo dovrà rispondere di fuga dopo l'incidente, ha anche danneggiato una conduttura dell'acqua. I carabinieri hanno svolto una serie di controlli sulle strade, una denuncia per un 47enne che ha rifiutato di sottoporsi all'alcoltest
- caricamento letture

 

 

betoniera

Una betoniera (foto d’archivio)

Alla guida di una betoniera, travolge un guardrail, danneggia una conduttura e lascia il mezzo: rintracciato, dovrà rispondere di fuga dopo incidente (con segnalazione in prefettura per la sospensione della patente). L’episodio rientra nei controlli dei carabinieri della Compagnia di Tolentino. Il 16 gennaio sono intervenuti, proprio a Tolentino, sulla provinciale 125, una betoniera è passata a velocità sostenuta e ha danneggiato il guardrail scardinandolo. Il conducente si è allontanato senza allertare nessuno. Nell’impatto è stata anche danneggiata la conduttura dell’acqua potabile che scorreva sotto la base di cemento del guardrail. I carabinieri del Radiomobile, grazie all’ausilio del sistema di videosorveglianza del comune di Tolentino, hanno consentito di individuare il responsabile e la betoniera utilizzata. Un paio di persone sono state multate per guida con patente scaduta. Uno di loro è stato fermato nel corso di un controllo, l’altro aveva avuto un incidente sulla provinciale 78.

A Caldarola il rifiuto a sottoporsi all’accertamento con l’etilometro, lo scorso 19 gennaio, è valso la denuncia per un 47enne, e gli è stata ritirata la patente. Via la patente anche per un 40enne che a San Severino, sempre la notte del 19, è stato trovato al volante con un tasso di alcol nel sangue di 1,54 grammi per litro, tre volte oltre il limite (0,5 grammi per litro).

Sempre il 19, a Sarnano, i militari della locale stazione hanno segnalato come assuntore un ventenne trovato in possesso di hashish per uso personale. Infine un uomo di 51 anni, condannato in via definitiva per reati tributari che risalgono al 2012 è stato messo ai domiciliari per scontare 14 mesi. Nel corso dei controlli sono state impiegate numerose pattuglie, sia per accrescere la sicurezza sulla strada ed evitare incidenti stradali, sia per contrastare reati come i furti.

(redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X