Cbf Balducci, sfida salvezza
al PalaBarton di Perugia

VOLLEY - Sabato alle 20,30 arancionere in campo contro la Bartoccini-Fortinfissi. Silvia Fiori: «E' quasi come una finale»
- caricamento letture

cbf-balducci-novara

 

Sfida cruciale nel percorso della Cbf Balducci in arrivo nell’anticipo televisivo di sabato (ore 20.30, diretta Rai Sport + HD e volleyballworld.tv) al PalaBarton di Perugia, scontro diretto in chiave salvezza con la Bartoccini-Fortinfissi, che attualmente precede di un punto in classifica le arancionere. Dopo l’allenamento di oggi pomeriggio al Banca Macerata Forum, Fiesoli e compagne partiranno alla volta dell’Umbria dove domani mattina svolgeranno la consueta seduta di allenamento pre-gara. Una gara che le ragazze di coach Paniconi stanno preparando con grande cura vista l’importanza della posta in palio, nonostante sia soltanto la seconda giornata del girone di andata: l’obiettivo è bissare la vittoria ottenuta lo scorso 26 ottobre a Macerata. A disposizione ci saranno i nuovi acquisti Dijkema, Chaussee e Aelbrecht. Le arancio-nere non saranno sole, in arrivo a Perugia anche un pullman di tifosi dalle Marche.

«Sabato andiamo a Perugia con la consapevolezza che è per noi una partita importantissima – dice Silvia Fiori, libero Cbf Balducci – sia per la classifica sia perché vogliamo dimostrare che stiamo crescendo come squadra, come gruppo, dopo l’arrivo delle nuove giocatrici. Sarà una partita ovviamente tosta anche per loro, penso che si possa definire quasi una finale. Sono convinta che la affronteremo nel migliore dei modi, stiamo lavorando bene nella settimana che prevede la gara, stiamo salendo di livello e dobbiamo aspettarci chiaramente che Perugia ci darà del filo da torcere ma sono molto ottimista».

La Bartoccini-Fortinfissi Perugia è guidata dai tecnici Bertini e Giovi ha dovuto rinunciare a stagione in corso (per infortunio) alla regista USA Tori Dilfer: per il ruolo di palleggiatrice ballottaggio tra il nuovo arrivo, la portoricana Raymariely Santos, e Giorgia Avenia, in diagonale con la svedese Alexandra Lazic (con l’alternativa USA Stephanie Samedy). Al centro Linda Nwakalor insieme all’olandese Tessa Polder, schiacciatrici Anastasia Guerra e Beatrice Gardini. Il libero è Martina Armini.

«Sarà una gara molto importante – commenta coach Matteo Bertini – visto che a tutti gli effetti sarà uno scontro diretto per la salvezza, giochiamo in casa e questo per noi è un vantaggio quindi spero che ci siano più persone possibili a darci una mano facendo sentire la loro pressione. Abbiamo fatto una buona settimana di lavoro in allenamento, siamo andati molto bene, vedo anche nelle ragazze uno spirito diverso rispetto a qualche tempo fa, tutto il lavoro che abbiamo fatto in questo mese dovrebbe poter venire fuori nella partita contro Macerata, prima abbiamo dovuto curare l’aspetto fisico, adesso invece è ora di tirare fuori l’aspetto tecnico ed agonistico della cosa, c’è una bella serenità nonostante la posta in palio sia molto alta e questo è positivo. Ovviamente mi aspetto una gara nervosa dove il muro-difesa farà la differenza, siamo due squadre con buone soluzioni di attacco e quindi sarà importante per togliere qualche soluzione all’avversario. Come dicevo poi sarà nervosa perché ci si gioca la salvezza e quindi sarà una gara più di cuore che di tecnica e dovremo essere pronte a metterne in campo tantissimo, dovremo mostrare la nostra voglia di vincere e di stare in partita».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X