Il dono sospeso
per i pazienti del Salesi

A CIVITANOVA raccolta di regali per i giovani ricoverati dell'ospedale. Fino al 6 gennaio, si può lasciare la strenna natalizia all’hotel Cosmopolitan che sarà distribuita dai volontari del progetto Gaia
- caricamento letture
Palego-Marilungo-Capponi-Cocci-Maraldo

Da sinistra: Giulia Palego, Filippo Marilungo, Barbara Capponi, Paola Cocci, Antonello Maraldo

 

Ci sono bambini che passeranno il Natale nel reparto di oncoematologia dell’ospedale Salesi di Ancona e per regalare a tutti loro e alle loro famiglie una speranza in più e un momento di distensione l’associazione Gaia onlus ha ideato “il dono sospeso”, raccolta di doni nuovi per i bambini e le bambine ricoverate. Per presentare il progetto questa mattina in comune erano presenti l’assessore alla famiglia Barbara Capponi, il presidente di Gaia Filippo Marilungo, Antonello Maraldo, direttore amministrativo dell’azienda ospedaliero universitaria ospedali riuniti, Paola Coccia, direttrice dell’oncoematologia pediatrica dell’ospedale Salesi e Giulia Palego, psicologa e psicoterapeuta Fondazione Salesi.

«Sono grata di poter sostenere questa raccolta di doni per chi sta affrontando una dura quotidianità dentro l’ospedale – ha detto l’assessore Capponi -l’assessorato vuole sensibilizzare le famiglie a coinvolgere anche i propri figli nella scelta di un regalo, che sarà vissuto come un gesto di vicinanza e solidarietà da chi affronta la malattia. Non importa l’entità del dono, è importante che sia accompagnato da un biglietto di saluto e speranza. Questo gesto è sicuramente una occasione per crescere insieme. Grazie a chi si impegna per essere accanto ai pazienti e a chi saprà essere vicino a loro anche da lontano». I regali potranno essere consegnati all’hotel Cosmopolitan che ha messo a disposizione la sede per la distribuzione che avverrà dopo il 6 gennaio. «L’ospedale regionale esce dal territorio per cercare di mettere tante persone in rete – ha spiegato il dottor Maraldo – senza un circolo virtuoso di aiuti non si va da nessuna parte, c’è bisogno di progetti che ci colleghino e ci connettano per crescere tutti insieme. A Civitanova abbiamo trovato una bella risposta, un grazie all’assessore: serve la giusta determinazione per avere risultati efficaci».

Un progetto portato avanti dall’associazione Gaia che riunisce i genitori che hanno vissuto in prima persona la vita del reparto e continuano a lavorare insieme come ha sottolineato il presidente Filippo Marilungo: «E’ fondamentale organizzare eventi solidali perché grazie alla generosità delle donazioni raccogliamo fondi per le attività e i progetti che sosteniamo, compresi la ricerca nelle università. Ringraziamo l’assessore Capponi per la sensibilità dimostrata». La dottoressa Paola Coccia ha messo in luce come il percorso di cura non sia solo farmaci e terapia, ma anche un clima familiare e di serenità che aiuta sia i giovani malati che la famiglia che viene stravolta dalla diagnosi di tumore. Sono dodici i posti letto in reparto, tante le donazioni che arrivano e che permettono ai ragazzi di vivere un momento diverso della quotidianità. «Ricevere un dono è un momento che tutti aspettano – ha riferito la psicologa che si occupa del sostegno e anche dell’accoglienza. L’ospedale non fa mancare nulla, ma i gesti che arrivano da casa sono quelli che danno più emozioni e aiutano a non pensare solo ai momenti difficili». Lo scorso anno la città di Civitanova ha ricevuto dall’associazione Gaia una targa di riconoscimento con la scritta “Comune dal cuore d’oro” perché figura tra gli enti pubblici e le comunità che sostengono il progetto. Si possono acquistare e donare giocattoli nuovi, abbigliamento, trucchi, ed accessori vari per bambini e bambine e  adolescenti fino a 18-19 anni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X