“Gioca con me!”,
un incontro esperienziale
tra genitori e figli

CIVITANOVA - Una giornata dedicata all’inclusione domenica 4 dicembre, alla palazzina Liberty del Lido Cluana. Dalle 15,30 ci sarà un evento formativo gratuito su “La potenzialità educativa del gioco attraverso i mattoncini”. Dalle 17 alle 18 si terranno due laboratori
- caricamento letture

 

Gioca-con-me

Da sinistra: Alfredo Perugini, Federico D’Annunzio, Barbara Capponi, Michele Cocco, Kety Paglialunga, Gioia Di Chiara, Michela Picchio

In occasione della Giornata internazionale della disabilità, tramite lo sportello dedicato, l’assessorato alla Famiglia del comune di Civitanova realizza una giornata dedicata all’inclusione domenica 4 dicembre, alla palazzina Liberty del Lido Cluana. L’evento, dal titolo “Gioca con me!”, è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla presenza dell’assessore ai Servizi sociali Barbara Capponi, del presidente Asp Paolo Ricci Alfredo Perugini, di Federico D’Annunzio e Michele Cocco (progetto Io Mislego), Kety Paglialunga (Omphalos), Gioia Di Chiara (pedagogista Paolo Ricci), Michela Picchio (assistente sociale Paolo Ricci). Si tratta di un incontro formativo ed esperienziale tra genitori e figli, organizzato in collaborazione con i referenti del progetto Io Mislego, con professionisti che utilizzano i famosi mattoncini colorati come veicolo d’inclusione e d’apprendimento, al fine di favorire con il gioco lo sviluppo delle competenze socio relazionali. L’evento è accessibile nella lingua dei segni.

«L’assessorato alla Famiglia e all’Istruzione del Comune di Civitanova – ha spiegato l’assessore Barbara Capponi – accende servizi a beneficio della collettività, perseguendo una politica di ascolto, confronto diretto e attenzione alle esigenze delle famiglie che vivono la disabilità. Nel dicembre 2021, è stato di fondamentale importanza l’apertura dello sportello Autismo, che rientra nel progetto “Civitanova città con l’infanzia” e che ora diventa sportello Disabilità per abbracciare più richieste e promuovere una cultura inclusiva e di in-formazione, nella convinzione che siamo tutti diversamente capaci».

L’appuntamento con “Gioca con me” è per le 15.30. Si inizia con un incontro formativo gratuito su “La potenzialità educativa del gioco attraverso i mattoncini” dedicato a genitori, psicologi, pedagogisti, educatori, insegnanti e a tutti i professionisti del sociale. Dalle 17 alle 18 si terranno due laboratori ludici/esperenziali, rivolti a genitori e bambini dove insieme giocheranno con i famosi mattoncini cimentandosi in varie attività ludico-formative guidate dai facilitatori di Io Mislego, Federico D’Annunzio e Michele Cocco.

«L’Asp Paolo Ricci segue da vicino le famiglie che debbono affrontare una diagnosi di disabilità – ha detto il presidente Alfredo Perugini -. Con questa bella iniziativa si vuole creare un’occasione di allegria, mettendo in moto attraverso il gioco le tante capacità di ognuno».

La responsabile dello sportello Disabilità Kety Paglialunga ha sottolineato «come si agisca con progetti mirati tra Ricci e Omphalos, per dare risposte ai bisogni di chi convive quotidianamente con la disabilità, che necessitano di conoscere i servizi pubblici e le associazioni del territorio».

Ad illustrare lo sportello Disabilità del Comune di Civitanova è intervenuta la pedagogista Gioia Di Chiara. «Gestito dall’Asp Paolo Ricci e dall’associazione Omphalos, lo sportello vuole informare, orientare e supportare tutte le famiglie attraverso il servizio gratuito garantito da un’equipe multi-professionale (assistente sociale, psicologa, pedagogista). Funge altresì da luogo di confronto incontro con le famiglie dell’associazione Omphalos per la condivisone di esperienze e per realizzazione di laboratori ludico-ricreativi. nonché di gruppi di condivisione e ascolto per genitori».

L’evento è gratuito, per info e prenotazioni: 073378361[email protected].



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X