Il generale Salticchioli
lascia le Marche,
il saluto al Comando provinciale

MACERATA - Il comandante della Legione carabinieri della regione è stato accolto dal colonnello Nicola Candido e ha incontrato tutti gli ufficiali ed una rappresentanza dei militari della provincia
- caricamento letture
generale-salticchioli-macerata-e1663861407263-325x253

Il saluto del generale Salticchioli al comando provinciale

 

Nel pomeriggio il generale di brigata Fabiano Salticchioli, comandante della Legione carabinieri “Marche”, ha visitato il comando provinciale di Macerata per il saluto di commiato. Il 29 settembre, infatti, lascerà la nostra regione per assumere un nuovo prestigioso incarico a Roma. Al suo arrivo, in via xx Settembre, è stato ricevuto dal colonnello Nicola Candido, comandante provinciale, e ha incontrato tutti gli ufficiali ed una rappresentanza dei militari della provincia, compresi quelli in servizio nelle compagnie di Camerino, di Tolentino e di Civitanova.

Il colonnello Candido, a nome di tutti i carabinieri del Comando provinciale, ha espresso parole di profonda gratitudine al generale Salticchioli per essere stato un comandante «costantemente presente, con passione e competenza, in tutti i settori, dal personale al logistico, dall’addestramento all’attività operativa».

generale-salticchioli-macerata1-325x215Il generale Salticchioli, nel porgere il proprio saluto, ha rivolto ai militari presenti il proprio plauso «per i risultati conseguiti in questi due anni di permanenza nelle Marche, esprimendo stima e gratitudine profonde per il loro operato ed in particolare anche per l’impegno e la professionalità dimostrata a sostegno della popolazione nel corso dell’emergenza pandemica, complimentandosi per le elevate capacità umane e professionali, l’intuito investigativo, l’alto senso del dovere e l’altruismo, attestati dai concreti risultati operativi conseguiti in termini di attività di contrasto e prevenzione». Il comandante della legione ha anche evidenziato l’importanza della funzione sociale quotidianamente assolta soprattutto dal personale delle stazioni carabinieri, «baluardo imprescindibile della presenza rassicurante dello stato, autentica espressione di prossimità dell’istituzione al cittadino, manifestata attraverso la costante azione di sostegno e vicinanza alla collettività e soprattutto nelle piccole comunità». Ha sottolineato, infine, l’importanza «di proseguire, con determinazione, la proficua azione di contrasto a tutte le forme di criminalità e di continuare ad assicurare al territorio ed a tutti i cittadini della provincia di Macerata la massima disponibilità e vicinanza».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X