La Giunta di Caldarola
rinuncia all’aumento di indennità
per acquistare due quadri

GESTO - Il sindaco Luca Maria Giuseppetti, il vice Giorgio Di Tomassi e l'assessore Teresa Minnucci hanno devoluto il fondo per due opere raffiguranti il cardinale Evangelista Pallotta ed il cardinale Giovanni Battista Pallotta
- caricamento letture

 

Cardinale-Pallotta

Uno dei quadri acquistati

In occasione dei 400 anni dalla morte del cardinale Evangelista Pallotta, la Giunta comunale di Caldarola, presieduta dal sindaco Luca Maria Giuseppetti, dal vice Giorgio Di Tomassi e dall’assessore Teresa Minnucci, rinuncia all’aumento delle indennità per gli amministratori previste dalla legge per acquistare due quadri raffiguranti il cardinale Evangelista Pallotta ed il cardinale Giovanni Battista Pallotta, che saranno esposti nella casa comunale e donate in via permanente al patrimonio pubblico. Sono stati commissionati e realizzati dall’artista e studioso Arnaldo Mazzanti. «La Giunta ha voluto omaggiarne il ricordo del cardinale, per la grandissima attività culturale ed urbanistica da egli promossa nella città di Caldarola, che ne ha segnato indelebilmente la storia ed accresciuto notevolmente il prestigio», conclude la nota.

 

IMG-20220811-WA0000-488x650



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X