Festa del patrono San Marone,
tornano i fuochi a Civitanova:
«Pregheremo per Alika»

DOPO DUE ANNI torna il tradizionale spettacolo pirotecnico della mezzanotte del 14 agosto. Martedì 16 alle 18 prenderà il via la processione storica delle barche in mare con le reliquie del santo. Il sindaco Fabrizio Ciarapica: «Commemoreremo i concittadini che hanno perso la vita in mare, quest'anno con ancor più commozione dopo l'omicidio». Domenica 21 chiude Enrico Ruggeri in piazza XX Settembre. Il programma civile e religioso
- caricamento letture

 

notte-di-ferragosto-fuochi-dartificio-civitanova-FDM-10-325x217

I fuochi d’artificio a Civitanova

Civitanova è pronta a vivere i festeggiamenti in onore del patrono San Marone. Agli eventi religiosi si affiancheranno una serie di appuntamenti di intrattenimento, che vedranno anche il ritorno del tradizionale spettacolo pirotecnico a mare della mezzanotte del 14 agosto, da sempre uno dei momenti più attesi dell’estate civitanovese e rimandato negli anni passati a causa dell’emergenza Covid. Le manifestazioni sono organizzate dal Comune con l’Azienda dei Teatri e le Pro Loco di Civitanova e Civitanova Alta. «San Marone è il segno della nostra identità – ha detto il sindaco Fabrizio Ciarapica -. Il santo Patrono testimonia il sentimento di devozione e di appartenenza a Civitanova e ogni volta ci fa provare sensazioni uniche ed autentiche, che rinsaldano la nostra fratellanza. Commemorando i concittadini che ci hanno lasciati per compiere il proprio lavoro in mare: è questo il senso, del resto, della nostra processione. I festeggiamenti rappresentano una delle occasioni più significative di raccolta dell’intera comunità, un momento che quest’anno vivremo con ancora più commozione visto che le nostre preghiere saranno sicuramente rivolte anche ad Alika. Che San Marone ci protegga tutti».

Processione-foto-darchivioIl programma religioso si aprirà martedì 16 con le messe alle 7 e alle 10 con l’ostensione delle reliquie del santo al santuario di San Marone, mentre alle 17 ci sarà la messa nella chiesa di Cristo Re, presieduta dal vicario pastorale don Giordano Trapasso. Alle 18 prenderà il via la processione storica delle barche in mare con le reliquie del santo, con la deposizione di una corona di fiori e la benedizione del mare. Ecco l’elenco delle imbarcazioni che parteciperanno alla processione: Braveheart (trasporterà le reliquie del santo), Fratelli Medori, Il Greco, Minello Padre, Nonno Vincenzo, Maria Madre, Provveditore, Audace, Avventuriero, Nonno Lisà, Azzurra I e Gladiatore I. Si procederà poi al rientro al santuario di San Marone. Mercoledì 17, nella città alta, alle 19 è prevista la messa con l’ostensione del santo braccio del patrono, a San Francesco, mentre giovedì 18 l’aurora sarà salutata dal suono dei sacri bronzi. Quindi le messe verranno officiate alle 8 e alle 19 a San Francesco e alle 7, 8.30 e 19 al santuario di San Marone.

Enrico-Ruggeri-

Enrico Ruggeri

Il programma delle manifestazioni civili prenderà il via con lo spettacolo pirotecnico a mare, domenica 14 a mezzanotte, mentre da lunedì 15 a mercoledì 17 agosto al piazzale del mercato ittico ci sarà la sagra del pesce (apertura stand alle 19.30). Martedì 16 il molo sud verrà animato dalle 18 dal mercato del santo. Quindi a Civitanova Alta seguiranno tre concerti in piazza della Libertà (dalle 21.15 ad ingresso libero). Mercoledì 17 si esibiranno gli Spaghetti a Detroit, giovedì 18 saranno attesi i Dik Dik e venerdì 19 i Vili Maschi – Tributo a Rino Gaetrano. Sempre nella città alta, mercoledì 17 e giovedì 18, ci sarà nel piazzale della Tramvia la tradizionale Cozzata De Santo Maro (stand aperti dalle 19.30). Per i tre concerti e per la cozzata sarà attivo il servizio di bus navetta gratuito dai parcheggi dell’Itc e dei frati cappuccini.

Gli appuntamenti si chiuderanno domenica 21 con il live di Enrico Ruggeri in piazza XX Settembre (alle 21.15, sempre ad ingresso libero), inserito nel format RiSuona la Piazza.

Un mazzo di fiori bianchi per Alika «Siamo fratelli e sorelle, non succeda mai più» (Foto)

I fratelli di Alika: «Non c’entra il razzismo» Lui non si è mai lamentato degli italiani» (foto/video)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X