Bando sport e periferie, l’opposizione:
«La giunta è in ritardo, cosa aspetta?»

POTENZA PICENA - I consiglieri di opposizione Enrico Garofolo (Pd), Edoardo Marabini (Civico 49) e Stefano Mezzasoma (M5S) chiedono conto di quanto era stato prospettato in Commissione
- caricamento letture
conferenza-candidati-centrodestra-tartabini-e-casciotti-ppp-FDM-1-325x217

Noemi Tartabini con Giulio Casciotti

«Sport e Periferie 2022: cosa aspetta la Giunta Tartabini a presentare la domanda?». E’ quanto chiedono e si chiedono i consiglieri di opposizione di Potenza Picena Enrico Garofolo (Pd), Edoardo Marabini (Civico 49) e Stefano Mezzasoma (M5S). «Lunedì scorso su richiesta di consiglieri comunali di minoranza è tornata a riunirsi la III Commissione consiliare per fare il punto in merito alle manutenzioni necessarie da realizzare presso gli impianti sportivi comunali a partire da quelle più urgenti ed economicamente rilevanti – dicono i tre consiglieri – Dopo una settimana in cui tutti i gruppi di minoranza avevano invitato la Giunta Tartabini a non ricorrere esclusivamente a mutui data l’opportunità di partecipare a bandi nazionali per ottenere risorse a fondo perduto, in quella sede l’assessore allo Sport e vicesindaco Casciotti ci informò della decisione dell’amministrazione di partecipare al bando Sport e Periferie 2022 per intercettare importanti finanziamenti con cui completare un prossimo intervento al centro polisportivo di San Girio.

«Eravamo tutti a conoscenza che questo bando è un avviso “a sportello”. Significa che – aggiungono – anche se l’ordine cronologico di presentazione non incide sul punteggio assegnato alla singola proposta (che per essere finanziata deve superare un certo punteggio), le proposte verranno valutate in ordine cronologico di presentazione e finanziate fino ad esaurimento fondi. Ci aspettavamo quindi che nel momento di apertura dei termini previsti (15 giugno ore 12) il nostro Comune presentasse la propria domanda invece, ad una settimana dalla riunione della III Commissione, il Comune di Potenza Picena non ha avanzato ancora nessun progetto. E’ evidente che più giorni passano dal momento dell’apertura del bando più le probabilità di ottenere il finanziamento si riducono inevitabilmente e forse è già tardi. Cosa aspetta la Giunta a deliberare ed avanzare la propria proposta? Che senso ha annunciare l’intenzione della Giunta di partecipare nella riunione della III Commissione del 13 giugno e poi lasciar cadere tutto nel vuoto? Non comprendiamo davvero questo modo di amministrare. O la Giunta comunale non parla con gli uffici o non c’era condivisione in merito alla proposta relazionata dal vicesindaco Casciotti, in ogni caso anche per questa edizione del Bando Sport e Periferie così come per le precedenti il nostro territorio rischia fortemente di rimanere fuori dai finanziamenti statali e non è certo questo un bene per Potenza Picena, per le sue associazioni sportive né per i cittadini stessi».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =