Profili: «Stufo dei tifosi da tastiera,
basta illazioni sulla Civitanovese
La gestione della società è limpida»

CRISI ROSSOBLU - Il presidente questa sera ha convocato una conferenza stampa: «Abbiamo la forza economica per vincere sia in Promozione che in Eccellenza. Se però c’è qualcuno che ha interesse a rilevare la società vada in Comune e firmi una fideiussione di centomila euro per cinque anni a nome mio»
- caricamento letture

 

civitanovese-3-vagnoni-spadoni-650x488

La conferenza di questa sera

di Andrea Cesca

«Le porte della società sono aperte a tutti, siamo disponibili a dare spiegazioni e chiarimenti. Soprattutto ai tifosi da tastiera che in quest’ultimo periodo hanno messo in giro voci prive di fondamento». Il presidente della Civitanovese, Mauro Profili, intende fare chiarezza dopo gli ultimi deludenti risultati che hanno dato adito a critiche ma soprattutto illazioni pretestuose.

profili«Sono stato io a volere questo incontro con gli organi di informazione, perché non ho nulla da nascondere – ha spiegato il numero uno della Civitanovese – La gestione della società è limpida, qualcuno si è dimenticato troppo in fretta delle estati nelle quali ogni volta non si conosceva quale sarebbe stato il destino del sodalizio rossoblù».

La squadra allenata da Roberto Vagnoni dopo una serie di sedici risultati utili consecutivi, frutto di dodici vittorie e quattro pareggi, nell’ultimo mese ha messo insieme un solo punto in quattro partite. «Stiamo pagando lo sforzo della lunga rincorsa – ha affermato l’allenatore – Sono circolate voci che i giocatori non fanno una vita sana, che non ci pagano gli stipendi, che non c’è un gruppo compatto, che io e il direttore sportivo litighiamo: è tutto falso. La squadra mi segue, sennò me ne sarei già andato. E’ diventato un problema di testa, come facciamo un errore ci puniscono. A Trodica la Civitanovese ha dominato nel primo tempo, poi abbiamo commesso errori individuali. In questo momento facciamo fatica a soffrire. Possiamo vincere i playoff, abbiamo le carte in regola, adesso dobbiamo uscire da questa buca. Ci sono squadre come Maceratese e Monturano Campiglione che stanno tirando da tanto tempo, anche loro potrebbero incontrare un periodo no come il nostro».

«Stiamo facendo una stagione al di sotto delle aspettative – le parole del diesse Giulio Spadoni – La prima parte del campionato e l’ultimo mese non sono state all’altezza della situazione. Abbiamo commesso degli errori, io per primo, in ogni caso siamo dentro l’obiettivo che ci eravamo prefissati. Quando è arrivato mister Vagnoni avevamo due punti di vantaggio sulla zona playout. Abbiamo l’obbligo di centrare i playoff, poi ci giocheremo le nostre carte».

civitanovese-1-vagnoni-spadoni-325x244«Smentisco che la mancanza di risultati sia dovuto ad un problema di rimborsi – ha affermato il portiere Michele Monti – Dopo una partenza difficile ci eravamo ripresi alla grande, non è facile ritrovarsi in una situazione di difficoltà. Civitanova è una piazza importante rispetto ad altre squadre di Promozione”. «Non ci sono colpevoli – ha aggiunto il difensore Nicola Smerilli – La colpa di queto momento no è di tutti. Dobbiamo uscirne tutti insieme, abbiamo le capacità per farlo».

Tra gli ultimi a prendere la parola il responsabile del settore giovanile, Davide Lazzarini, che ha dato qualche numero sulla scuola calcio che conta 175 iscritti. «Siamo stati criticati perché abbiamo date la possibilità, a chi vuole sostenerci, di donare alla Civitanovese il cinque per mille – ha detto Lazzarini – Nessuno però dice che la Civitanovese va incontro alle esigenze delle famiglie dei nostri giovani che hanno un reddito Isee molto basso. O che abbiamo tre ragazzi ucraini ai quali forniamo per forza di cose ogni necessità. Facciamo anche un lavoro sociale, ma non lo reclamizziamo».

civitanovese-profili«Poco si è parlato di Diego Beruschi, cresciuto nel nostro vivaio e attualmente al Bologna – ha aggiunto Profili – Non mi piacciono i tifosi da tastiera, preferisco chi viene in sede e chiede chiarimenti. Queste illazioni cominciano a stancarmi, vado avanti per passione e per nostri tifosi, quelli veri, che ci incitano sempre durante le partite. Mi sento in dovere di fare loro un grandissimo elogio. Quest’anno abbiamo destinato un budget importante per la prima squadra, purtroppo però nel calcio non vince sempre chi spende di più. Abbiamo la forza economica per vincere sia in Promozione che in Eccellenza. Se però c’è qualcuno che ha interesse a rilevare la società vada in Comune a Civitanova Marche e firmi una fideiussione di centomila euro per cinque anni a nome mio. Se succede qualcosa mi riprendo io la società».

«Per le partite che restano alla squadra ho chiesto umiltà, tanta voglia di correre e di sudare la maglia» ha concluso Profili. Si comincia domenica (ore 15) al Polisportivo contro la Futura 96, vero e proprio spareggio per i playoff.

(foto di Federico De Marco)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X