Molletta inserita nel bancomat,
ruba 600 euro: condannata

CIVITANOVA - Una 54enne di Tolentino è accusata di avere utilizzato lo stratagemma per portare via quello che una cliente era andata a prelevare. Oggi la sentenza al tribunale di Macerata
- caricamento letture

bancomat

 

Grazie ad una molletta inserita nello sportello del bancomat riesce a sottrarre quello che una donna era andata a prelevare: condannata a 8 mesi. Sotto accusa la 54enne Emanuela Compagnucci, di Tolentino, che era imputata al tribunale di Macerata davanti al giudice Vittoria Lupi. Secondo l’accusa, sostenuta dal pm Rocco Dragonetti, i fatti sarebbero avvenuti a Civitanova il 28 agosto del 2017. Quel giorno una donna era andata al bancomat della posta in via Cristoforo Colombo a Fontespina per prelevare dei contanti. La donna però dopo avere indicato la cifra che voleva prelevare, 600 euro, non aveva ricevuto il denaro. Pensando che fosse stato a causa di un malfunzionamento era andata via. Poco dopo era arrivata l’imputata. La donna, secondo l’accusa, si era servita di una molletta che avrebbe utilizzato per trattenere le banconote nella fessura erogatrice. In questo modo, una volta che la cliente se n’era andata, sarebbe intervenuta per impossessarsi del denaro. Oggi la 54enne è stata condannata per furto a 8 mesi e 300 euro di multa, così come chiesto dal pm. L’imputata è difesa dall’avvocato Simona Sincini.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 1
Elezioni = 1