«Io ti ammazzo», poi la testata all’arbitro:
anche il Daspo oltre alla maxi squalifica

PROVVEDIMENTO del questore di Ancona per Marco Valori, tecnico della Futsal Sangiustese. Dovrà rimanere lontano dagli stadi per un anno. La giustizia sportiva lo aveva già squalificato fino al 31 dicembre 2023
- caricamento letture

Cartellino-rosso

 

Oltre alla squalifica fino al 2024 da parte della giustizia sportiva, anche un Daspo per Marco Valori, il tecnico della Futsal Sangiustese che aveva colpito con una testata l’arbitro dopo averlo minacciato di morte. Il nuovo provvedimento, della durata di un anno che prevede il divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive di calcio di ogni categoria, è stato emesso dal questore di Ancona Cesare Capocasa.

I fatti risalgono al 5 novembre scorso, durante l’incontro di calcio a 5 tra Nuova Ottrano 98 e Futsal Sangiustese valevole per il campionato regionale Serie C2, Girone B, al palasport Giancarlo Galizia di Filottrano. Secondo quanto riferito dal giudice di gara, il tecnico di Sant’Elpidio a Mare, dopo essere stato espulso era rientrato in campo, aveva urlato all’arbitro: «Io ti ammazzo» e lo aveva colpito con una testata allo zigomo. Aggressione da cui la Futsal Sangiustese aveva subito preso le distanze e che era già costata al tecnico fermano una maxi squalifica, poi ridotta dalla Corte sportiva d’appello fino al 31 dicembre 2023. 

 

 

“Io ti ammazzo” e testata all’arbitro: squalifica fino al 2024 ed esonero



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =